Addio Audi TT: l’ultimo esemplare ha lasciato la fabbrica

Dopo oltre 650mila esemplari, l'ultima Audi TT è uscita dalle linee produttive ponendo fine a una storia gloriosa che l'ha fatta diventare un'icona

1203147
24 Novembre 2023

Redazione - Autore

Dopo una carriera di 25 anni, la produzione dell’Audi TT è alla fine giunta al termine. L’ultimo esemplare – una TTS verniciata in Chronos Gray Metallic – è stato mostrato all’interno dello stabilimento di Gyor, in Ungheria, insieme ai suoi predecessori e ai primi concept.

L’ultima TT, che presumibilmente finirà in una collezione dell’azienda o in un museo, illustra le cifre di produzione della linea TT. Il primo modello lasciò l’impianto il 18 febbraio 1998 e più di un quarto di secolo dopo l’ultima unità è uscita dalla linea di produzione l’11 novembre. Nel corso di quel periodo, sono state prodotte 662.762 TT, evidenziando quanto fosse popolare l’iconica auto sportiva in tutto il mondo.

1203074

Sapevamo da tempo che la TT stava per finire, ma questo non rende questo momento meno triste. La parola ‘iconico’ viene spesso usata a sproposito, ma la TT era davvero un’icona, soprattutto nel mondo del design. Quando arrivò nel 1998, la coupé sportiva stupì il mondo con il suo stile elegante e minimalista, così chiaramente ispirato al movimento Bauhaus.

Anche se il linguaggio del design Audi si è evoluto, la due posti compatta ha mantenuto il suo riconoscibile profilo e i suoi dettagli. Nel corso degli anni, si è evoluta nella Type FV/8S di terza generazione che conosciamo oggi, una deliziosa auto sportiva che, in veste TT RS, può persino competere con alcune supercar. Dire addio a un’auto di questa statura non è facile, ma Audi è riuscita a farlo bene con il TT, introducendo diversi modelli in edizione limitata per mercati specifici.

Si potrebbe dire che la TT ha consolidato la reputazione di Audi come marchio tedesco “cool” affiancato alla serietà di Mercedes e alla sportività di BMW. È senza dubbio uno dei veicoli più riconoscibili al mondo e senza di esso le nostre strade sarebbero meno eleganti. Tuttavia, c’è una piccola possibilità che possa essere resuscitato nell’era elettrica. Speriamo!

Lascia un commento