Audi RS6 E-tron, in arrivo una station wagon elettrica

Audi compie nuovi passi in avanti verso l'elettrificazione: in arrivo una nuova RS6 E-tron tutta da scoprire.

16 Novembre 2021

Roberto Rais - Autore

Con Audi che si prepara a lanciare l’ultima auto a combustione interna entro i prossimi cinque anni, si accentuano gli sforzi della casa automobilistica per trasformare la sua divisione Audi Sport in un marchio esclusivamente elettrico.

D’altronde, sebbene il portafoglio di auto a benzina e diesel di Audi Sport sia particolarmente esteso, comprendendo versioni potenziate S e RS-badged di ogni modello della linea ICE di Audi ad eccezione della supermini A1 Sportback, la E-tron GT rimane ad oggi l’unica offerta RS elettrica. Questa tendenza è però destinata a invertirsi rapidamente nei prossimi anni, in linea con i più ampi piani di Audi di offrire più di 20 modelli elettrici in tutto il mondo entro il 2025, in maniera tale che le auto elettriche possano rappresentare il 40% delle sue vendite complessive.

Audi RS E-tron, cosa possiamo attenderci

Ciò premesso, cerchiamo di comprendere che cosa potrebbe accadere. Per esempio, il concept A6 E-tron, recentemente rivelato, sembra anticipare il successore elettrico dell’attuale A6 e, senza dubbio, seguirà il suo predecessore nell’offerta con un range-topper prestazionale messo a punto da Audi Sport.

Sebbene la A6 E-tron non sia destinata a sostituire immediatamente la A6, occuperà molto probabilmente il segmento equivalente nel mercato dei veicoli elettrici, e i responsabili Audi hanno già quasi confermato che anche una versione station wagon è in arrivo. Tutto ciò significa che anche la RS6 Avant deve avere un successore elettrico, proseguendo la linea di modelli che risale alla generazione C5 con motore V10 del 2002.

Anche se l’attuale RS6 di generazione C8 è arrivata due anni dopo la A6 standard, la RS6 E-tron potrebbe essere lanciata contemporaneamente alla A6 E-tron standard nel 2023, seguendo l’esempio della E-tron GT e della RS E-tron GT.

I due modelli saranno probabilmente più simili in termini di design rispetto alle attuali A6 e RS6, date le sottili differenze tra le versioni standard e quelle a caldo delle attuali Audi EV. Quindi, è bene aspettarsi una leggera attenuazione degli archi svasati della RS6, delle ruote stravaganti e dello spoiler posteriore prominente.

La A6 E-tron regolare sarà il secondo modello Audi a utilizzare l’architettura PPE per i veicoli elettrici che Audi sta sviluppando insieme alla Porsche (dopo il SUV Q6 E-tron, un modello gemello della Macan EV della Porsche) e offrirà la flessibilità di vari layout di trasmissione e potenze.

La potenza dei nuovi modelli E-tron

La A6 E-tron ha un motore elettrico su ogni asse per una potenza combinata di 475 CV e 800 Nm di coppia, con minore potenza ma identica coppia del V8 a benzina biturbo da 4.0 litri della RS6. La RS6 E-tron, nel frattempo, alzerà la posta in gioco per competere più efficacemente con i veicoli elettrici ad alte prestazioni attualmente sviluppati dalla divisione M della BMW e dalla Mercedes-AMG.

Dunque, è ben possibile che la RS E-tron GT possa essere dotata di circa 600 CV e 830 Nm di coppia per compensare l’inevitabile peso aggiunto del suo grande pacco batterie.

Non è chiaro, tuttavia, se la piattaforma PPE – un’evoluzione dell’architettura J1 utilizzata dalla E-tron GT e dalla sua sorella Porsche Taycan – possa ospitare più di due motori. I SUV E-tron S ed E-tron S Sportback utilizzano una configurazione a tre motori, ma poggiano su una versione adattata della piattaforma MLB Evo utilizzata dai più grandi modelli ICE del Gruppo Volkswagen.

Lascia un commento