Certificato di proprietà auto, cosa fare in caso di furto o smarrimento

Che cosa fare per poter richiedere il duplicato del certificato di proprietà auto smarrito, sottratto o troppo rovinato in tempi rapidi e a costi contenuti.

11 Febbraio 2021

Roberto Rais - Autore

Il certificato di proprietà auto è un documento molto importante, rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) per attestare lo stato giuridico di un veicolo e attribuirne univocamente la proprietà a una persona fisica o giuridica. Si tratta di un documento che, pur non essendo necessario per la circolazione del veicolo su strada (in altri termini, puoi anche non portarlo sempre con te), è fondamentale per ogni richiesta al PRA e per poter accertare validamente la proprietà del mezzo.

Ma che cosa accade nelle ipotesi di smarrimento, sottrazione, furto o, magari, deterioramento a causa dell’usura o di una conservazione non proprio accurata?

In questa breve guida abbiamo cercato di fare il punto su questo argomento, permettendoti di comprendere che cosa fare per poter richiedere un duplicato del certificato di proprietà auto in tempi rapidi e a costi contenuti.

Duplicato certificato di proprietà auto

La prima cosa che vogliamo chiarire con i nostri lettori è che il duplicato del certificato di proprietà auto può essere richiesto da tutti i soggetti interessati, intendendo come tali gli intestatari del veicolo.

Naturalmente, niente vieta all’intestatario che non sia in grado di procedere direttamente e autonomamente alla richiesta, di farlo mediante un soggetto delegato.

In questo caso, la richiesta della copia del certificato di proprietà auto potrà essere effettuata solamente se alla documentazione verrà anche allegata la delega rilasciata dall’effettivo intestatario del mezzo e una copia di un documento di identità in corso di validità.

Ricordiamo infine che la domanda finalizzata all’ottenimento di un duplicato del certificato di proprietà auto può essere presentata anche da quei soggetti aventi titolo, come gli eredi o gli acquirenti, ma solamente nel caso in cui al momento della richiesta siano in grado di presentare le formalità di trascrizione, sulla base delle quali sia possibile evincere che sono diventati gli effettivi proprietari del veicolo.

Richiesta certificato proprietà auto per furto

Fin qui, alcune regole generali sulle modalità di richiesta del certificato di proprietà dell’auto. Tuttavia, vige qualche piccola differenza a seconda delle motivazioni che hanno indotto l’automobilista a richiedere il duplicato del certificato di proprietà.

Per esempio, se il documento è stato sottratto illegalmente, causa furto, o dovesse essere comunque irrintracciabile, allora sarà necessario presentare una denuncia di smarrimento o di furto presso il comando di Polizia (o Carabinieri) più vicino.

La denuncia potrà essere presentata sia dall’intestatario del documento, sia da altri soggetti diversi dagli intestatari. L’importante è che al suo interno siano contenute le generalità del proprietario del mezzo.

Di contro, nell’ipotesi in cui la richiesta del duplicato del certificato di proprietà auto sia determinato dal fatto che l’originale è usurato, allora non sarà necessario procedere con l’effettuazione della denuncia.

Quali documenti servono per richiedere il duplicato del certificato di proprietà auto

Per poter richiedere una copia del certificato di proprietà auto si devono presentare alcuni documenti, quali:

  • Ove disponibile, il vecchio certificato di proprietà auto o il foglio complementare (se si richiede il duplicato per usura);
  • La denuncia di furto, di smarrimento o di distruzione del certificato di proprietà auto resa alle autorità competenti (Polizia, Carabinieri), in originale o in copia conforme autocertificata;
  • La fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • Il modello NP3C, in doppia copia originale, compilato e sottoscritto dall’effettivo intestatario del mezzo.

Puoi reperire il modello NP3C in Motorizzazione Civile o in un qualunque ufficio ACI.
Oppure, se preferite, potete scaricarlo direttamente da qui: Modello NP3C

Documenti necessari per la delega

In aggiunta a ciò, nel caso in cui il duplicato sia richiesto da una terza persona, allora ai documenti che sopra abbiamo riportato in elenco bisognerà anche aggiungere una apposita delega che contenga:

  • I dati dell’intestatario,
  • Il numero di targa del veicolo a cui si riferisce il certificato di proprietà,
  • I dati del delegato,
  • La formalità che si intende richiedere.

Naturalmente, la richiesta dovrà essere firmata dall’intestatario, anche se verrà presentata dal delegato. 

Lascia un commento