Chery sbarca in Italia per conquistare l’Europa

Chery, marchio cinese presente in oltre 80 paesi, ha scelto l'Italia come base di partenza per la propria espansione europea

11 Ottobre 2022

Redazione - Autore

Un nuovo marchio cinese arriverà in Italia: Chery infatti ha approvato un piano di espansione che nei prossimi mesi porterà alla vendita delle auto sul nostro mercato. Chery non è un produttore cinese qualsiasi: infatti è stato il primo marchio cinese ad avere un approccio internazionale e per 19 anni consecutivi è stato il costruttore del grande paese orientale a far registrare i migliori risultati nell’esportazione delle proprie vetture.

Al momento, Chery è impegnata in oltre 80 paesi in tutto il mondo e ha messo in strada più di 10 milioni di veicoli. Ora la Casa cinese di prepara a esordire in Europa, partendo proprio dall’Italia e dalla Spagna. Il brand asiatico intende creare una solida rete di vendita e di assistenza nel nostro paese, convinta che per avere successo in Italia sia necessario adottare una strategia in cui tutto ruota intorno all’utente.

Inizialmente Chery debutterà in Europa con il veicolo elettrico Omoda, modello con il quale la Casa inaugurerà una nuova fase della propria attività: una fase incentrata sulla globalizzazione delle vetture elettriche e a basso impatto ambientale. Chery ha sempre avuto un forte interesse nel mettersi in gioco sul mercato europeo e crede che questo momento di forte cambiamento, animato dalla transizione ecologica, rappresenti una grande opportunità di crescita.

Chery ha scelto l’Italia come mercato strategico per accelerare il processo di globalizzazione del brand e per entrare a pieno titolo nel mercato europeo.

Lascia un commento