Honda in cerca di nuove alleanze per consolidare l’elettrico

Per poter progredire e ridurre i costi della produzione di veicoli elettrici, la casa giapponese si è detta favorevole alla realizzazione di nuove partnership aziendali.

19 Luglio 2021

Redazione - Autore

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, Honda è aperta a nuove alleanze nel campo della mobilità elettrica. Con questa mossa, il nuovo CEO di Honda Motor Corporation Toshihiro Mibe vuole ridurre i costi e rendere redditizia l’elettrificazione.

“Se attraverso un’alleanza Honda può realizzare presto ciò che dovrebbe essere, allora saremmo disposti a formare un’alleanza”, ha detto Mibe nel corso di una conferenza stampa a Tokyo. Tuttavia, non ha annunciato dettagli o collaborazioni specifiche. Mibe è presidente del consiglio di amministrazione della casa automobilistica giapponese da aprile. La società utilizzerà l’elettrificazione come un’opportunità per rivedere la propria gamma di prodotti e migliorare la redditività, ha affermato Mibe.

L’agenzia di stampa Reuters vede le dichiarazioni di Mibe come una prova della “pressione sull’industria automobilistica globale” per condividere la tecnologia per abbassare i costi dei veicoli per soddisfare la domanda di veicoli più puliti.

Honda non ha un partner giapponese, ma ne ha uno dal Nord America, General Motors, di cui utilizzerà la piattaforma Ultium. Per il momento il SUV elettrico Prologue non dovrebbe essere lanciato fino al 2024 ed è previsto un altro SUV elettrico con il marchio Acura, modelli previsti solo per il Nord America.

Nella seconda metà del decennio, l’azienda giapponese vuole presentare la propria “e:Architecture” e utilizzarla per una serie di modelli. I dettagli però non sono ancora stati resi noti. L’azienda giapponese vuole aumentare la quota di auto elettriche a batteria e a celle a combustibile nelle vendite in Nord America e Cina al 40% entro il 2030, all’80% entro il 2035 e al 100% in tutto il mondo entro il 2040.

Lascia un commento