Migliora l’efficienza e l’autonomia di Opel Corsa-e e Mokka-e

L’efficienza della pompa di calore è superiore rispetto al passato. Nuovo pure il rapporto di trasmissione e gli pneumatici di classe A+

30 Novembre 2021

Redazione - Autore

Esattamente come successo recentemente per Peugeot e-208 e il SUV e-2008, anche i modelli Opel Corsa-e e Opel Mokka-e hanno beneficiato delle recenti novità messe in campo dal Gruppo Stellantis.

Le vetture della casa tedesca hanno così migliorato l’autonomia nel ciclo ufficiale WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure). Con una carica della batteria, la Opel Corsa-e, presentata nel 2019, adesso è in grado di percorrere fino a 359 chilometri guidando come prescritto nel ciclo di cui sopra, con un incremento pari a circa il sette per cento. L’autonomia di Opel Mokka-e, in vendita dal 2020, raggiunge ora i 338 km (WLTP).

L’autonomia è aumentata grazie, per esempio, all’ottimizzazione dei sistemi HVAC (riscaldamento, ventilazione, climatizzazione) e di trasmissione. Anche l’efficienza della pompa di calore, che riscalda e raffredda l’abitacolo e fa parte della dotazione di serie di entrambi i modelli, adesso è superiore rispetto al passato.

Le pompe di calore sono più efficienti dei tradizionali sistemi HVAC, in quanto assorbono quantità minori di energia dalla batteria, a vantaggio dell’autonomia di guida.

Altri elementi che hanno contribuito a incrementare l’autonomia sono il nuovo rapporto di trasmissione e gli pneumatici di classe A+ da 16 pollici (Opel Corsa-e) e 17 pollici (Opel Mokka-e). La gamma prodotti del marchio sarà completamente elettrificata entro il 2024. Dal 2028 in Europa Opel si concentrerà esclusivamente sui veicoli elettrici a batteria.

Lascia un commento