MIMO 2021, tutte le informazioni utili per il Motor Show milanese

Mancano meno di 48 ore all'apertura del motor show di Milano e Monza: ecco cosa possiamo attenderci.

8 Giugno 2021

Roberto Rais - Autore

Mancano solamente due giorni al MIMO, Milano Monza Motor Show 2021, in calendario dal 10 al 13 giugno.

Un evento particolarmente atteso che, grazie all’accorto utilizzo delle tecnologie, potrà svolgersi in completa sicurezza, con i modelli in esposizione su pedane corredate da un QR Code che sostituirà almeno in parte l’interazione tra il pubblico e il personale. Ogni codice QR permetterà infatti di essere veicolati all’interno della pagina specifica del modello, dove poter vedere schede tecniche, immagini, video e altro ancora.

Complessivamente, gli organizzatori rendono noto come le 63 installazioni di brand saranno poste all’aperto nel centro di Milano, partendo da Piazza Duomo, dove troverà spazio la prima delle 10 anteprime mondiali sulla pedana n. 1, la premiere Bugatti, il cui nome sarà svelato solamente in sede di inaugurazione del MIMO.

Rileviamo altresì che nella piazza Castello Sforzesco si troverà il Focus sulle auto elettriche e ibride, organizzato insieme a Enel X. Per potervi accedere è tuttavia necessaria una pre-registrazione sul sito milanomonza.com.

A Monza verrà invece riservata la parte dinamica del MIMO. Tra le varie esclusive, la preview di una supercar a uso pista, su cui attualmente vige il massimo riserbo. All’Autodromo, infine, anche la Fondazione Macaluso per l’Auto Storica, che partecipa a MIMO con le auto Lancia Martini da pista della propria collezione.

Insomma, un evento da non perdere, con un lunghissimo elenco di iniziative e primizie. Così, tanto per citare solo alcune delle vetture che sarà possibile ammirare, ecco un breve elenco di qualche novità da vedere assolutamente. .

Novità quasi infinite

Al di là della world premiere Bugatti, ci saranno anche la Chiron Pur Sport e la Chiron Sport. Mentre Lamborghini porterà sotto la Madonnina la Sian Coupé e la Huracàn STO. Audi invece presenzierà con RS e-tron GT e CUPRA con Formentor e-HYBRID. Continuando la passeggiata ci saranno anche Porsche Taycan Cross Turismo, Bentley Bentayga First Edition V8, e l’anteprima di McLaren Artura.

Ma l’elenco è ancora lungo e prevede Seat Leon e-HYBRID, Suzuki Across, le anteprime mondiali DR 6.0 e DR 5.0, la premiere EVO3, la world premiere Pambuffetti PJ-01, la Renault Arkana, l’anteprima nazionale Hyundai Bayon, la Land Rover Defender 90, la Lexus UX300-e, Toyota Yaris cross, l’anteprima di Peugeot 308 Plug-In Hybrid, la Opel Mokka-e, la premiere Jeep Wrangler 4xe, la Fiat 500e 3+1, la DS9 E-Tense Ibrido Plug-in, Citroën E-C4 100% Electric, l’Alfa Romeo Giulia GTAm, la Maserati Levante Trofeo nell’esclusivo allestimento Fuoriserie e la Ferrari Portofino M.

La pedana n. 35 ospiterà un’altra importante anteprima mondiale, la Pagani Huayra R, e a seguire Pagani Huayra Roadster BC, Pagani Huayra Imola. Un’anteprima nazionale apre la serie di modelli esposti nel sagrato, tutte novità assolute: Hyundai Ioniq 5. Seguono l’anteprima BMW iX, la premiere KIA EV6, Ford Mustang Mach-e, MINI Nuova Mini Full Electric, Mazda MX-30, MG EHS Plug-In Hybrid, l’anteprima ŠKODA ENYAQ SportLine iV.

Ha scelto il MIMO per la sua anteprima mondiale anche la CUPRA Born, esposta alla pedana n. 46, seguita da Audi Q4 e-tron e dall’anteprima Volkswagen ID.4 GTX. Da sottolineare infine l’anteprima mondiale Ducati con un modello che sarà reso noto nelle prossime ore. Ma questo è solo un’assaggio di quello che vedremo a partire da giovedì.

Lascia un commento