Nuova Renault Austral: ecco come ha rivoluzionato l’abitacolo

Il team di Renault Design fornisce ulteriori informazioni sul modo in cui è stato rivoluzionato l'abitacolo di Austral.

26 Gennaio 2022

Roberto Rais - Autore

Dopo averci incuriosito con alcuni dettagli esterni, il team di Renault ha svelato in che modo ha rivoluzionato l’abitacolo della nuova Renault Austral.

Dagli sketch diffusi, emerge innanzitutto come il design interno della nuova Austral abbia tutte le caratteristiche tradizionali dei SUV, senza però disdegnare gli elementi di originalità, come la console centrale Grand Confort, alta e larga. L’architettura del cruscotto gli conferisce un aspetto raffinato, e i collegamenti con i pannelli delle porte danno ai passeggeri dei sedili anteriori una sensazione da “cabina di pilotaggio”. Il fatto che i pannelli delle porte siano più alti contribuisce altresì a determinare un senso di sicurezza. Il design generale segue le linee angolari che danno all’auto il suo portamento dinamico.

Un approccio modulare

L’abitacolo è modulare, con diverse aree di stoccaggio, a partire da un ampio bracciolo scorrevole che può fornire ulteriore spazio e rendere più semplice l’uso del sistema multimediale OpenR Link. La console ha inoltre due grandi vani portaoggetti e un altro vano per contenere lo smartphone, con ricarica a induzione. Combinati, i vani dell’abitacolo di Renault Austral possono contenere più di 30 litri.

Ancora, un tessuto a chiazze decora il tetto e i montanti del parabrezza. Anche il comfort dei sedili ha ricevuto un’attenzione particolare. Nella parte anteriore, ogni persona può ora vantare una zona più ampia, ergonomica e comoda. La parte posteriore è più spaziosa, perché il tunnel di trasmissione è sparito. La panca posteriore è scorrevole e ripieghevole, azionata con un pulsante nel bagagliaio.

Comfort e tecnologia

Nel comodo e confortevole cockpit, i passeggeri possono rilassarsi e godersi la straordinaria esperienza offerta dal grande display OpenR, un elemento centrale dell’abitacolo con configurazione a forma di L in grado di attraversare il cruscotto centrale con superficie totale di 24,3”. Facile da guardare, intuitivo e connesso, dispone di controlli per tutte le funzioni dell’auto.

Il sistema, che gira su Google Automotive Services, garantisce una visuale luminosa e antiriflesso. Dispone inoltre di discrete prese d’aria verticali incorporate e di un contorno ultra-sottile intorno allo schermo. Il volante è più quadrato e leggermente più piatto al centro per migliorare il piacere di guida, fornendo al conducente una visione senza ostacoli dello schermo del cruscotto.

Ricordiamo infine che l’interfaccia OpenR Link include Android Auto e Apple CarPlay, più una funzione di ricerca Google e Google Maps.

Lascia un commento