Porsche e Customcells uniscono le forze per le batterie del prossimo futuro

Maggiore densità. migliori prestazioni e tempi di ricarica ridotti. Questi gli "argomenti" principali della partnership tra le due aziende tedesche

21 Giugno 2021

Redazione - Autore

Questa cosa delle joint venture sta particolarmente segnando il mondo dell’auto degli ultimi tempi. Dopo quella di Volvo e Northvolt, l’ultima riportata da Automotive News Europe è quella di Porsche con Customcells. La partnership ha l’intento di produrre batterie ad alte prestazioni che ridurranno significativamente i tempi di ricarica.

Customcells, società sita nel sud della Germania, è specializzata in celle agli ioni di litio, e mira a realizzare accumulatori con una maggiore densità di energia rispetto ai prototipi utilizzati nelle attuali auto elettriche Porsche. La casa tedesca deterrà l’80% della joint venture.

L’impianto di produzione avrà indicativamrnte una capacità di 100 chilowattora, che si tradurrà in batterie sufficienti per 1.000 auto all’anno. Il CEO di Porsche Oliver Blume ha dichiarato ad aprile che la società voleva accelerare la sua guida alla mobilità elettrica con piani per una fabbrica tedesca a Tubinga per la produzione di celle per batterie. A quel tempo non ha detto se Porsche avrebbe cercato un partner di joint venture.

Le case automobilistiche europee stanno spingendo per ridurre la loro dipendenza dall’Asia per le batterie mentre lanciano modelli completamente elettrici per soddisfare obiettivi di emissioni più severi nell’Unione Europea. Oltre a ridurre i tempi di ricarica, migliorare la densità energetica significherà ridurre la quantità di materia prima necessaria nelle batterie per ottenere la stessa autonomia. Ridurrà anche i costi di produzione delle batterie, rendendo le auto elettriche più convenienti.

Lascia un commento