Patente auto scaduta: ecco i nuovi termini per il rinnovo

Chiariamo termini per il rinnovo della patente auto scaduta, delle carte di qualificazione del conducente (CQC) e dei centri di abilitazione professionale (CAP).

patente guida italiana
8 Febbraio 2021

Roberto Rais - Autore

Il d.l. n. 2 dello scorso 14 gennaio 2021 ha prorogato lo stato di emergenza nel territorio italiano fino alla fine del mese di aprile, spostando le lancette del tempo di tre mesi. Una decisione che ha determinato, come immediata conseguenza, lo spostamento di tutte le scadenze legate al settore auto. Cerchiamo allora di capire quale sia il nuovo termine della patente auto scaduta e fino a quando c’è tempo per poter procedere al rinnovo di tale documento.

Patente auto scaduta tra il 31 gennaio 2020 al 30 aprile 2021

Iniziamo con le patenti auto scadute tra il 31 gennaio 2020 e il 30 aprile 2021, ovvero tra la data di dichiarazione dello stato di emergenza, e quella della fine dello stato di emergenza (presunto).

Tutte le patenti che hanno una scadenza in questo frangente temporale sono automaticamente prorogate al 29 luglio 2021, ovvero a distanza di tre mesi rispetto alla data di fine dello stato emergenziale. 

Si ricorda che i termini sono validi solamente per circolare sul territorio italiano, e solo per l’abilitazione a guidare. Ne deriva che chi vuole procedere all’utilizzo della patente auto scaduta come documento di riconoscimento, dovrebbe comunque intervenire entro il 30 aprile 2021. 

Le patenti auto che sono scadute tra il 1 febbraio 2020 e il 31 agosto 2020 sono comunque autorizzate alla circolazione nei Paesi UE per 7 mesi successivi alla data di scadenza.

Infine, le patenti guida che sono rilasciate da un diverso Paese membro, su tutto il territorio UE e in Italia, con scadenza compresa tra il 1 febbraio 2020 e il 31 agosto 2020, vedono prorogata di 7 mesi la data di scadenza indicata sul documento.

In alcuni Paesi, però, le norme UE non sono riconosciute: si tratta di Croazia, Estonia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Slovenia e Spagna.

L’esame di revisione della patente auto

Trova conferma la sospensione dei termini per sottoposti agli esami di revisione della patente di guida. I termini erano già stati sospesi da un precedente decreto, e sono ora stati ribaditi, mandando in avanti la data di 83 giorni.

L’esame di teoria della patente di guida

Un’annotazione è inoltre dovuta per quanto concerne il superamento dell’esame di teoria della patente di guida per i cittadini italiani. La legge prevede un termine di 6 mesi che deve essere rispettato, con decorrenza dal momento della presentazione della domanda per il conseguimento della patente.

Ora, dopo la proroga dello stato di emergenza al 30 aprile 2021, sono slittati anche i termini che disciplinano proprio il sostenimento dell’esame di teoria.

La proroga del foglio rosa

Rileviamo altresì come il decreto abbia confermato la proroga per latri sei mesi del foglio rosa, per quanto concerne le richieste presentate e accettate tra la data del 1 gennaio 2020 e quella del 31 dicembre 2020. Le autorizzazioni a esercitarsi alla guida (c.d. foglio rosa) sono dunque prorogate di 90 giorni da quello successivo alla cessazione dello stato di emergenza. Considerato che oggi il termine è fissato al 30 aprile 2021, chi ha il foglio rosa potrà esercitarsi fino al 29 luglio 2021.

La proroga dei CQC e dei CAP

A causa della situazione di emergenza in atto, slittano anche altre scadenze, come quella delle carte di qualificazione del conducente (CQC) e dei centri di abilitazione professionale (CAP).

Per quanto concerne la validità delle CQC, rilasciate da un diverso Paese membro UE, con data di scadenza tra il 1 febbraio 2020 e il 31 agosto 2020, è stato prorogato il termine di altri 7 mesi, a decorrere dal giorno di scadenza dell’abilitazione.

Diverso è invece il discorso delle CQC rilasciate in Italia, per cui è necessario fare una distinzione. Per le CQC che sono scadute dal 31 gennaio 2020 al 28 dicembre 2020, tali documenti rimangono validi solo per il territorio italiano, e solo fino al 29 luglio 2021, mentre sul territorio degli altri Paesi dell’Unione Europea è possibile fruire della proroga di validità di 7 mesi, partendo dalla data di scadenza di ogni abilitazione prevista dal regolamento europeo.

Per quanto invece riguarda le CQC che scadono dal 29 al 31 dicembre 2020, questi documenti mantengono la validità per 7 mesi dalla data di scadenza di ogni abilitazione. Tale proroga è considerata valida in tutto il territorio UE, anche in Italia. Ci sono infine anche le CQC con scadenza tra il 1 gennaio e il 30 aprile 2021, che rimangono in validità fino al 29 luglio 2021, ma solamente ed esclusivamente per il territorio italiano.

Proroga patente auto dopo il 29 luglio 2021

Al momento non è chiaro se possano esservi o meno dei margini per un’ulteriore proroga delle patenti auto scadute oltre il 29 luglio 2021. Tutto dipenderà dall’evoluzione della pandemia e, dunque, della possibilità che lo stato di emergenza sia o meno confermato.

Vi terremo naturalmente informati su ogni novità.

Lascia un commento