Tesla sospende la produzione nella Gigafactory di Shanghai causa COVID

Tesla mette in stand-by le attività produttive nella fabbrica di Shanghai, città colpita da una nuova ondata di casi COVID-19.

29 Marzo 2022

Roberto Rais - Autore

Tesla sta sospendendo le attività produttive della Gigafactory di Shanghai a causa del lockdown che la città sta attraversando in seguito all’aumento dei casi di COVID-19. È la seconda volta che Tesla si trova costretta a bloccare la produzione nella sua più grande fabbrica in questo trimestre.

Ricordiamo che la Cina sta attualmente attraversando un’impennata di casi di COVID-19 e Shanghai sembra essere nell’epicentro di questa ondata, dato che la maggior parte dei nuovi casi a livello nazionale provengono proprio dalla metropoli.

Per cercare di limitare la diffusione, il governo di Shanghai ha annunciato un lockdown della città in due fasi, che finirà con il coinvolgere tutti gli uffici e le fabbriche della città.

Stando a quanto è stato dichiarato, di conseguenza Tesla cesserà la produzione per quattro giorni, vanificando peraltro la realizzazione del “ciclo chiuso”, con i dipendenti che erano stati invitati a non lasciare la fabbrica per evitare contatti con l’esterno.

Ciò premesso, è per il momento molto difficile determinare con precisione quanto questo possa influenzare i programmi di Tesla, ma è probabile che possano esserci ritardi in alcune migliaia di consegne.

Lascia un commento