Come segnalare gli incidenti in Apple Maps

Come su Waze, anche Apple Maps permette di segnalare agli altri utenti alcuni pericoli come gli incidenti. Ecco quel che c'è da sapere

carplay cs4935msq0mu large 2x
30 Gennaio 2023

Andrea Spitti - Autore

La grande forza di Waze è senza dubbio il cosiddetto crowdsourcing, vale a dire la possibilità di segnalare criticità sulla strada (come incidenti o traffico intenso) direttamente da parte degli utenti. Grazie a queste segnalazioni, gli altri conducenti sono informati in tempo reale e allo stesso tempo l’applicazione è in grado di calcolare in modo più accurato gli orari stimati d’arrivo.

Molti altri servizi di navigazione stanno cercando di seguire le orme di Waze, ma fino a ora nessuno è riuscito a realizzare una valida alternativa da questo punto di vista. Apple è una delle aziende che più scommette a lungo termine sui servizi di mappatura ed Apple Maps sembra volersi espandere su più fronti.

Proprio la segnalazione degli incidenti è uno dei temi più cari ad Apple in questo momento, poiché gli utenti da qualche tempo possono segnalare incidenti, pericoli, controlli di velocità e lavori stradali sulla mappa proprio come fanno in Waze. Naturalmente ciò trasforma Apple Maps in un rivale diretto di Waze, a maggior ragione perché l’applicazione è preinstallata su tutti i nuovi iPhone come servizio di navigazione nativo.

Cose da sapere sulle segnalazioni di Apple Maps

La prima cosa da sapere è che la segnalazione degli incidenti in Apple Maps è ancora agli inizi. Ciò significa che al momento l’app non supporta tutte le categorie di Waze: l’attenzione finora si è concentrata sui rapporti essenziali riguardanti la posizione di incidenti, pericoli, controlli di velocità e lavori stradali. La sezione pericoli è piuttosto generica, quindi molti dei rapporti specifici presenti in Waze (per esempio buche, incidendi stradali, veicoli fermi sulla strada) potrebbero essere segnalati come generici pericoli.

driving screen fallback neubufwgev2i large 2x

Apple potrebbe pianificare di espandere la funzionalità con più tipi di report, ma finora l’azienda non ha comunicato nulla sulla strategia a riguardo.

In Waze l’accuratezza di una segnalazione si basa sui dati di crowdsourcing. Per Aplle Maps, l’azienda afferma di valutare le informazioni in arrivo, per stabilire “un alto livello di fiducia” per ogni segnalazione prima di contrassegnare la posizione sulla mappa per altri conducenti. Tradotto potrebbe voler dire che servono più segnalazioni dello stesso evento prima che la posizione venga evidenziata per gli utenti nelle vicinanze.

Rispetto a Waze, che mostra le icone della polizia o degli autovelox sulle mappe, Apple non contrassegna la posizione degli autovelox nelle sue mappe. Gli utenti ricevono una notifica quando si avvicinano alla posizione, ma ciò accade solo nel momento in cui si sta utilizzano la navigazione turn-by-turn.

Come inviare una segnalazione in Apple Maps

La navigazione nativa dell’iPhone beneficia della piena integrazione con l’assistente vocale Siri. Ciò significa che è possibile utilizzare la maggior parte delle funzionalità di Apple Maps con l’aiuto dell’assistente digitale. Il supporto dei comandi vocali nel navigatore di Apple è il più semplice possibile, quindi nel caso in cui si voglia segnalare un incidente sarà sufficiente dire qualcosa come “Ehi Siri, segnala un incidente” mentre Apple Maps è in esecuzione sull’iPhone o CarPlay.

Allo stesso modo per segnalare un pericolo basterà dire “Ehi Siri, segnala un pericolo” o “Ehi Siri, c’è qualcosa sulla strada”. La segnalazione di un autovelox può essere eseguita semplicemente dicendo “Ehi Siri, segnala un controllo di velocità” o “C’è un autovelox qui”. L’assistente digitale conferma quando viene segnalato qualcosa e la posizione va immediatamente contrassegnata sulla mappa.

Tuttavia i comandi vocali non sono l’unico metodo per inviare rapporti. Proprio come in Waze, gli utenti possono ricorrere all’input tattile, sebbene queste operazione non sia consigliata perché porta i conducenti a distrarsi dalla strada. Quando la navigazione è abilitata bisogna toccare la scheda del percorso nella parte inferiore dello schermo. A questo punto si dovrebbe vedere un nuovo riquadro con scritto “Segnala un incidente” e da qui scegliere la categoria della segnalazione. Se invece Apple Maps è attiva ma non è in navigazione, bisogna prima toccare l’immagine del profilo accanto al campo di ricerca per trovare il riquadro di segnalazione.

Altre cose da sapere

Gli utenti possono anche cancellare i rapporti (ad eccezione dei controlli di velocità) tramite l’assistente vocale, dicendo qualcosa come “Ehi Siri, cancella l’incidente”, o attraverso i controlli sullo schermo toccando l’icona dell’incidente sulla mappa.

Bisogna ricordare che la funzionalità di segnalazione degli incidenti in Apple Maps è disponibile solo in alcuni mercati, che l’azienda sta costantemente ampliando. L’invio dei rapporti richiede iOS 14.5, quindi è dispnibile per la maggior parte degli iPhone disponibili. Tuttavia per una migliore esperienza, agli utenti viene chiesto l’aggiornamento a iOS 16, supportato dagli iPhone 8 e successivi. Le stesse funzionalità sono disponibili sia su iPhone che su CarPlay.

Lascia un commento