Si può ricaricare a un Supercharger Tesla un’auto di un’altra marca?

Il Supercharger di Tesla è in fase di ampliamento anche ai produttori di altre marche: ecco come funziona e quanto costa

tesla supercharger 2
18 Settembre 2023

Roberto Rossi - Autore

Così come nel resto del mondo, la rete di ricarica Tesla è in rapida diffusione anche nel nostro Paese: la rete comprende per il momento settantina di strutture, di cui un terzo aperta a tutti, permettendo così di ricaricare le auto elettriche anche delle altre marche, in modo rapido e conveniente.

L’intenzione di Tesla sembra essere chiara: rendere la sua rete Supercharger sempre più aperta agli altri produttori, oltre che compatibile con le app fruibili con le auto concorrenti, come peraltro bene evidenziato dagli accordi stretti con Ford, General Motors e Volvo.

Grazie a tali intese, nei prossimi mesi i possessori di una vettura di una di queste marche potranno avere un account Tesla per accedere al Supercharger o, in alternativa, potranno attendere che i produttori aggiornino le proprie app per accedere alla rete di ricarica di Elon Musk.

dario L1 XWJ bRSM unsplash tesla

Quanto costa usare il Supercharger di Tesla

Con l’allargamento delle maglie del Supercharger di Tesla, pertanto, anche altri produttori potranno usufruire della rete di ricarica rapida del produttore.

Peraltro, recentemente Tesla ha tagliato le tariffe di ricarica delle auto elettriche, con prezzi tra 0,46 a 0,51 kWh. Segnaliamo tuttavia che sebbene il rifornimento ai Supercharger sia in fase di ampliamento a tutti gli automobilisti, rimane una differenza tra chi possiede o meno una Tesla, con una tariffa agevolata per i possessori di un veicolo Tesla e una tariffa maggiorata per gli altri.

A questi ultimi è tuttavia consentita la possibilità di abbonarsi al costo di 12,99 euro al mese ed essere così equiparati ai possessori Tesla.

Inoltre, le tariffe del Supercharger cambiano a seconda delle fasce orarie: chi guida una Tesla può dunque ricaricare al costo di 0,46 euro/kWh nelle ore off peak, dalle 16 alle 20, e a 0,51 euro/kWh nelle ore on-peak. I possessori degli altri veicoli dovranno invece pagare 0,62 euro/kWh negli orari meno trafficati e 0,69 euro/kWh negli orari di punta.

Come ricaricare la propria auto nel Supercharger

La ricarica dell’auto elettrica presso il Supercharger Tesla è un’operazione semplice: è infatti sufficiente avvicinare il veicolo nella zona di ricarica e collegare il cavo alla macchina attraverso l’apposito connettore presente nella colonnina. A questo punto basterà verificare l’accensione della spia LED verde dello sportello di ricarica, che indica l’inizio dell’operazione.

Il processo di ricarica è sempre monitorabile dal pannello strumenti della propria auto Tesla, o dall’app Tesla scaricabile gratuitamente su Google Play Store per device Android o su App Store per dispositivi iOS.

Lascia un commento