Home » Moto News » BMW R 18 Transcontinental e della R 18 B, il piacere di viaggiare on the road

BMW R 18 Transcontinental e della R 18 B, il piacere di viaggiare on the road

L’arrivo delle vacanze, per chi non ha ancora ha avuto il piacere di andarci, potrebbe accendere la voglia di moto. Un ambiente in cui le fazioni si dividono, e che per molti si traduce con il classico sogno on the road a Stelle e Strisce. Sogno che stavolta riecheggia con un sottofondo tedesco.

Con la nuova R 18 Transcontinental, BMW Motorrad aggiunge alla famiglia R 18 una Grand American Tourer e la R 18 B “Bagger”, particolarmente popolare negli Stati Uniti. Come per i precedenti modelli R 18, la nuova R 18 Transcontinental e la R 18 B presentano il “Big Boxer” con un concept di telaio classico che attinge a modelli storici.

La Transcontinental è ideale per i viaggi e le lunghe distanze in stile americano – sia per la guida in solitaria che con passeggero e bagagli. La R 18 B invece, è progettata come una “rider’s machine” che offre un piacere di guida emozionale ed è ideale per il touring e il cruising.

Pronti per l’America?

Le caratteristiche speciali della nuova R 18 Transcontinental includono: carenatura anteriore con parabrezza alto, deflettore e flap. Cockpit con quattro strumenti circolari analogici e display a colori TFT da 10,25 pollici, faro aggiuntivo, impianto audio Marshall, barre di protezione del motore, valigie, bauletto, riscaldamento della sella, finiture cromate e un motore in argento metallizzato.

Per contro, la nuova R 18 B fa a meno del bauletto e, nello stile di una “bagger”, offre tra l’altro un parabrezza basso, una sella più sottile e un motore nero opaco metallizzato.

Il cuore delle nuove R 18 Transcontinental e R 18 B è il celebre boxer bicilindrico, il “Big Boxer”, che vanta uno sviluppo completamente nuovo. Oltre ad una cilindrata di 1.802 cc. e una potenza di 67 kW (91 CV) a 4.750 giri/min., tra i 2.000 e i 4.000 giri/min. eroga sempre più di 150 Nm di coppia.

Completano il quadro il telaio tubolare in acciaio a doppia culla, un trave posteriore composta da parti in lamiera stampata e forcellone posteriore con asse di trasmissione. Specifiche che ovviamente valgono per entrambe le moto BMW.

Le sospensioni della nuova R 18 Transcontinental e della R 18 B rinunciano volutamente a qualsiasi possibilità di regolazione da parte del pilota. Al contrario, una forcella telescopica e un sistema di sospensione cantilever montato direttamente sul forcellone con ammortizzazione progressiva e precarico della molla regolabile automaticamente, presenziano per migliorare il comfort di marcia.

Il diametro degli steli della forcella è di 49 mm, l’escursione delle sospensioni anteriori e posteriori è di 120 mm. L’impianto frenante della nuova R 18 Transcontinental è costituito da un doppio freno a disco all’anteriore e da un freno a disco singolo al posteriore in combinazione con pinze fisse a quattro pistoni e BMW Motorrad Full Integral ABS.

Dotazione di livello

La sicurezza è un altro elemento di cui tenere conto quando si tratta delle due moto bavaresi. Entrambe sono infatti equipaggiate di cruise control elettronico DCC (Dynamic Cruise Control). Volendo si può disporre dell’Active Cruise Control (ACC), che consente una guida rilassata con controllo della distanza rispetto al veicolo che si segue.

Per soddisfare le esigenze individuali dei clienti, le tre modalità di guida “Rain”, “Roll” e “Rock” sono di serie nelle nuove R 18 Transcontinental e R 18 B, cosa insolita per questo segmento. La dotazione di serie include anche l’ASC (Automatic Stability Control), che garantisce un alto livello di sicurezza alla guida. Inoltre, le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B dispongono di serie di un controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR). Tra gli altri optional, la retromarcia assistita e la funzione Hill Start Control.

Fin dal momento del lancio sul mercato, le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B saranno disponibili in tutto il mondo come versioni esclusive R 18 Transcontinental First Edition e R 18 B First Edition.

BMW R 18 Transcontinental e R 18 B – Le foto