Kawasaki Z650RS, il passato diventa presente e guarda al futuro

Ha linee che celebrano il passato, ma la nuova moto giapponese è assolutamente moderna. Motore bicilindrico da 68 CV, disponibile anche in edizione depotenziata per patente A2.

27 Settembre 2021

Redazione - Autore

Retrò o vintage poco importa, perché quello che conta è ciò che si cela dietro al telaio. Kawasaki presenta la nuova Z650RS. Il cuore della nuova moto è una versione aggiornata del famoso bicilindrico parallelo da 649 centimetri cubici della casa giapponese, raffreddato a liquido, utilizzato negli attuali modelli Z650 e Ninja 650. Ha una potenza di 68 CV (50,2 kW) e sarà disponibile presso i concessionari Kawasaki anche in versione 35 kW per poter essere guidata dai possessori di patente A2.

Linee del passato

Lo stile della Z650RS è completamente nuovo. Evocando una miriade di ricordi della Z650-B1, la vernice e le grafiche sono una fedele riproduzione della versione verde della già citata Z, mentre l’iconica “coda d’anatra” e i pannelli laterali fedelmente realizzati rendono omaggio alla macchina del 1977. Anche la sella e le sue cuciture rivelano una familiare e meticolosa attenzione per i dettagli.

Un faro tondo a LED illumina la strada mentre la strumentazione a forma di “proiettile” in stile analogico include un pannello centrale digitale per le informazioni sulla moto. L’adozione di ruote a razze in lega di colore dorato alimentano il quadro retrò, mentre ulteriori modifiche estetiche sono possibili tramite una gamma di accessori originali Kawasaki.

Spazio alla tecnica

L’avantreno presenta forcelle convenzionali da 41 mm, la sospensione posteriore horizontal link agisce su un ammortizzatore regolabile nel precarico. La frenata è affidata a pinze anteriori a doppio pistoncino che agiscono su dischi da 300 mm in stile retrò, invece dei consueti dischi a margherita di Kawasaki, mentre nella parte posteriore un freno a pistoncino singolo agisce su un disco da 200 mm, il tutto assistito dall’ABS Bosch. La Z650RS è dotata di frizione assistita e antisaltellamento. Il telaio è di tipo a traliccio tubolare.

Con il corpo centrale della moto rastremato, consente ai motociclisti di raggiungere facilmente con i piedi il suolo. Infatti l’altezza della sella sarà di 820 mm con un’opzione di sella ribassata a 800 mm come accessorio.

Kawasaki Z650RS – Le foto

9 Immagini

Lascia un commento