F1 GP Portogallo 2021, è un altra volta Hamilton-Verstappen-Bottas

Lewis Hamilton vince questo round del mondiale e consolida il suo primo posto in classifica davanti a Max Verstappen. Terzo Bottas, Leclerc Sesto

2 Maggio 2021

Franco Dei Cas - Autore

Terza prova del mondiale di Formula 1 che vede ancora una volta Hamilton e Verstappen lottare per la vittoria. Bottas ci prova dopo la buona Pole Position di ieri ma non riesce poi a stare abbastanza vicino ai piloti di testa. Gara non particolarmente spettacolare delle Ferrari con Leclerc che riesce a finire sesto mentre Sainz perde posizioni nella parte finale della gara a termina undicesimo. La sintesi del GP del Portogallo:

Buona partenza per Bottas

Bottas scatta bene e tiene la testa della corsa su Hamilton con Verstappen dietro. Bene Sainz che passa Perez e si aggiudica la momentanea quarta posizione.

Disastro per Raikkonen che va a contatto con il suo compagno di squadra Antonio Giovinazzi. Sembra che la colpa sia tutta del finlandese che perde così l’ala anteriore e finisce fuori pista. La Safety Car deve entrare subito sul tracciato per permettere che vengano rimossi monoposto e detriti lasciati dall’Alfa Romeo.

Alla ripartenza Verstappen passa Hamilton per la seconda posizione. Mentre Sainz cancella quanto fatto di buono e perde due posizioni. Ne approfitta Norris che conquista la quarta posizione mentre Leclerc è settimo dopo il rientro della Safety Car.

Versatappen su Bottas e Hamilton

Verstappen prova subito a conquistare la testa della gara su Bottas ma è Hamilton a trarre vantaggio del duello per la prima posizione, si porta in distanza DRS e passa Max per la seconda posizione.

Lewis Hamilton mette poi Bottas nel mirino con il duo Mercedes che sembra in grado di distanziare la Red Bull di Verstappen in questa prima parte della gara.

Dietro il trio di testa Perez riesce a passare Norris per la quarta posizione. Le Ferrari invece sono subito dietro con Sainz che tiene testa a Leclerc in settima posizione quando sono stati fatti ormai 16 giri dei 66 previsti.

Recupero Ricciardo

La lotta per i punti vede dietro le Ferrari l’Alpine di Ocon seguita da Gasly e Vettel che chiude la top 10. Al giro 18 Ricciado che era partito in sedicesima posizione si porta dietro a Vettel e lo passa per la decima posizione. Buona gara per il pilota australiano dopo una qualifica deludente.

Grande sorpasso di Hamilton su Bottas all’esterno di curva uno. Il pilota finladese difende l’interno ma Hamilton si butta nella parte più larga della curva e conquista la testa della corsa. Con Verstappen che si avvicina a Bottas e cerca subito il sorpasso per la seconda posizione.

Valzer di Pit Stop

La Ferrari di Sainz è la prima delle vetture a punti a fermarsi per cambiare dalla mescola morbida alla media al giro 23. Con le Red Bull e Mercedes che sono partite proprio con la media e di conseguenza riescono a posticipare il primo stop.

Charles Leclerc era partito con la media ma è uno dei primi a fermarsi tra i piloti su questa mescola. Dei piloti di testa il primo a fermarsi e Max Verstappen al giro 36 in un tentativo di undercut su Valtteri Bottas, il pilota Red Bull passa alla gomma dura.

Bottas si ferma il giro successivo e riesce ad uscire davanti all’olandese ma Max riesce a passarlo quasi subito. Mentre Hamilton dopo il suo pit-stop ha un vantaggio di circa 5 secondi sulla Red Bull numero 33. Perez invece rimane in pista e si trova così momentaneamente in testa al GP.

Stint lungo sulla media anche per Ricciardo ed Alonso che al giro 38 si devono ancora fermare e si trovano rispettivamente in quinta e sesta posizione. Con Alonso che entra ai box al giro 41 e Ricciardo al giro 42.

Perez gomme infinite Sainz soffre le medie

La Ferrari di Carlos Sainz si ritrova a difendere la settima posizione da Esteban Ocon, con il pilota spagnolo che fatica con le medie mentre Ocon sembra avere un passo migliore con la gomma dura. Al giro 45 difatti il pilota Alpine riesce a passare Carlos abbastanza facilmente.

Sergio Perez nel frattempo continua a girare su gomma media quando sono ormai passati 47 giri. Grande abilità nel conservare le gomme da parte del pilota messicano con la Red Bull che lo tiene fuori con l’obbiettivo di rallentare Hamilton che si sta avvicinando.

Hamilton torna in testa

Al giro 51 Perez non può nulla nei confronti di Lewis considerato anche per quanti giri è stato in pista con queste gomme. Con il pilota Red Bull che finalmente si ferma per il suo pit-stop, gomma morbida con 15 giri alla fine per cercare di centrare il giro veloce con conseguente punto aggiuntivo.

Bel sorpasso di Alonso su Ricciardo con lo spagnolo che si porta in nona posizione. La McLaren di Ricciardo si trova poi sotto attacco da parte dell’AlphaTauri di Pierre Gasly. Mentre con dieci giri al termine Leclerc si trova in una tranquilla sesta posizione e non sembra riuscire a colmare il distacco da Norris quinto.

Continua invece il calvario sulle gomme medie per Sainz che perde un altra posizione a vantaggio di Alonso che termina così la gara ottavo. Ed a due giri dalla fine Sainz perde altre due posizioni quando viene passato da Ricciardo prima e da Gasly poi, finisce la gara in P11.

Interessante sfida per il giro veloce negli ultimi giri per togliere il punto a Perez. Prima entra Bottas per montare gomma morbida ma questo permette anche a Verstappen di cambiare gomma senza perdere la posizione. Alla fine il punto extra per il giro veloce va a Max con Hamilton che vince la gara e mantiene così la testa del mondiale.

LEGGI ANCHE

Risultati GP Portogallo 2021

POSDRIVERTEAMDISTACCO
1L HamiltonMercedes AMG Petronas66 giri
2M VerstappenRed Bull Racing+ 29.148s
3V BottasMercedes AMG Petronas+ 33.530s
4S PerezRed Bull Racing+ 39.735s
5L NorrisMcLaren F1 Team+ 51.369s
6C LeclercScuderia Ferrari+ 55.781s
7E OconAlpine F1 Team+ 63.749s
8F AlonsoAlpine F1 Team+ 64.808s
9D RicciardoMcLaren F1 Team+ 75.369s
10P GaslyScuderia AlphaTauri Honda+ 76.463s
11C SainzScuderia Ferrari+ 78.955s
12A GiovinazziAlfa Romeo Racing Orlen+ 1 giro
13S VettelAston Martin Cognizant+ 1 giro
14L StrollAston Martin Cognizant+ 1 giro
15Y TsunodaScuderia AlphaTauri Honda+ 1 giro
16G RussellWilliams Racing+ 2 giri
17M SchumacherUralkali Haas F1 Team+ 2 giri
18N LatifiWilliams Racing+ 2 giri
19N MazepinUralkali Haas F1 Team+ 2 giri
DNFK RaikkonenAlfa Romeo Racing Orlen

Lascia un commento