Martin Whitmarsh torna in Formula 1: lavorerà con Aston Martin

L'ex CEO della McLaren Martin Whitmarsh è stato assunto dalla Aston Martin sia per la Formula 1 che per la gestione delle tecnologie industriali.

Martin Whitmarsh
21 Settembre 2021

Raffaele Sarnataro - Autore

Aston Martin conferma le sue ambizioni per raggiungere la vetta della Formula 1 e ingaggia Martin Whitmarsh. L’ex CEO della McLaren entrerà a far parte del team di Lawrence Stroll a partire dal 1° ottobre.

Whitmarsh assumerà il ruolo di Group Chief Executive Officer della scuderia britannica, occupandosi sia dell’aspetto sportivo che dei settori industriali. La sua carriera è sinonimo di garanzia e offre nuovi obiettivi a una squadra che, dal suo arrivo nel Circus, ha centrato solo un podio con Sebastian Vettel secondo a Baku.

Martin Whitmarsh, un acquisto importante

Martin Whitmarsh può vantare ben 25 anni di carriera in McLaren, dal 1989 al 2014. È stato amministratore delegato del gruppo e direttore della scuderia di Formula 1 dal 2008 al 2014. Grazie al suo lavoro, l’azienda ha lanciato McLaren Automotive e McLaren Applied Technologies, ampliando i propri orizzonti motoristici. Al contempo, da dirigente delle Frecce d’Argento, ha vinto oltre 100 Gran Premi e diversi titoli mondiali, facendo crescere numerosi talenti come Mika Hakkinen e Lewis Hamilton.

Il CEO della Aston Martin, Lawrence Stroll, parla dell’importanza di un acquisto simile: “Martin Whitmarsh mi assisterà nella direzione strategica del team. Contiamo di vincere nei prossimi 4-5 anni e di diventare un business da oltre 1 miliardo di sterline. Martin ha avuto una carriera di alto profilo in numerosi settori, da quello sportivo all’aerospaziale. Si tratta del profilo ideale per guidarci verso il successo dentro e fuori pista”.

Al contempo, Martin Whitmarsh non ha nascosto la sua felicità per il nuovo ruolo: “Ammiro Lawrence da diversi anni e sono colpito dalla sua ambizione. Lui vuole vincere mondiali con l’Aston Martin e ritengo sia un obiettivo realizzabile. So cosa ci vuole per vincere in Formula 1 e mi assicurerò che la nostra squadra diventi un’operazione vincente come voluta da Lawrence, sviluppando le nostre capacità tecniche”.

Lascia un commento