Basta una lattina per inseguire i cattivi

Un nuovo dispositivo GPS che si "spara" sulretro dell'auto inseguita potrebbe evitare pericolosi inseguimenti ad alta velocità

usa g46fa2853b 1920 new york
14 Aprile 2023

Andrea Spitti - Autore

La polizia cerca sempre nuove soluzioni per arginare il crimine. La polizia di New York ha mostrato alcune delle nuove tecnologie che impiegherà in futuro. Tra queste c’è un dispositivo grande più o meno come una lattina che viene sparato su una vettura in fuga e, una volta agganciato, ne segnalerà la posizione GPS, evitando così di doverla inseguire a velocità pericolose per non perderla di vista.

Come risporta il New York Times, il dipartimento di polizia della Grande Mela ha firmato un abbonamento temporaneo a circa 20.000 dollari (18.000 euro) con StarChase, un’azienda che produce il dispositivo di localizzazione GPS. Questo dispositivo può essere sparato da un AR-15 modificato ma anche dalla parte anteriore di un’auto della polizia. Una volta raggiunta la sua destinazione, si attacca sul retro del veicolo tracciandone la posizione.

“Vogliamo limitare il più possibile gli inseguimenti ad alta velocità in città”, ha dichiarato il sindaco di New York, Eric Dams. StarChase afferma che i suoi tag GPS sono stati implementati più di 10.000 volte e hanno raccolto più di 150 milioni di dollari (135,5 milioni di euro) di risorse. Questa tecnologia potrebbe rivelarsi utile anche durante i controlli della polizia sulla strada o le operazioni segrete.

In molte parti degli Stati Uniti sono state sollevate critiche riguardo agli inseguimenti della polizia, che possono portare pericoli non solo per le persone coinvolte nell’inseguimento, ma anche per i passanti innocenti. Giusto il mese scorso, un inseguimento della polizia a Baltimora si è concluso con un incidente che ha provocato il crollo di un edificio.

Lascia un commento