Come i pick up hanno sostituito le muscle car sulle strade americane

Per soddisfare i bisogni che un tempo erano soddisfatti dalle muscle car, oggi gli americani sembrano preferire i pick up. Ecco perché...

Blue Second Gen F 150 Raptor on Dirt Lot
13 Aprile 2023

Andrea Spitti - Autore

Tra le icone dell’automobilismo statunitense ci sono senza dubbio le muscle car, che sono diventate protagoniste di diversi film di Hollywood entrando nell’immaginario collettivo di molti appassionati. Oggi i pick up sono diventati l’equivalente moderno di ciò che erano le muscle car negli anni ‘60 e ‘70.

Stesse necessità

Il parallelo principale tra i moderni pick up e le muscle car classiche sono i rispettivi clienti. In passato, le muscle car erano auto capaci di grandi prestazioni in rettilineo e che allo stesso tempo non imponevano grandi sacrifici in altri campi come comfort, capacità di carico, spazio a bordo e prezzo.

muscle car

Oggi i pick up sono veicoli in grado di trainare, trasportare oggetti di grandi dimensioni e con capacità in fuoristrada piuttosto interessanti. Ma grazie alla tecnologia moderna, non richiedono rinunce nell’efficienza dei consumi, nel comfort e nel prezzo. Per questo motivo, molte persone che un tempo avrebbero potuto guidare una muscle car oggi scelgono invece un pick up. Ma queste non sono le uniche ragioni.

Capacità di traino

Un tempo i conducenti americani utilizzavano molto di più le auto per il traino. Fino agli anni ‘50, la maggior parte delle vetture aveva una costruzione con carrozzeria e telaio a longheroni. Anche negli anni ‘60 e all’inizio dei ‘70, era piuttosto comune che le auto negli Stati Uniti avessero motori V8 e trasmissioni in grado di sopportare impieghi gravosi e trainare carichi pesanti.

colby ray ljYXYyz Kf8 unsplash

Era necessario usare le auto per il traino. Questo perché molti pick up avevano abitacoli con una sola fila di sedili e velocità massime molto limitate, rendendoli veicoli poco utilizzabili da una famiglia. Quindi se un automobilista con un paio di figli voleva occasionalmente trainare anche una barca o una roulotte, doveva quasi per forza scegliere una vettura con un motore di grandi dimensioni.

Motore anteriore, trazione posteriore

La configurazione più comune per un’auto era con motore anteriore, trazione posteriore, con quattro porte e almeno 5 posti a sedere. Con gli anni le auto sono diventate più piccole ed efficienti. Poi pian piano la trazione è passata alle ruote anteriori, ma i tradizionalisti hanno continuato a preferire una configurazione classica, per vari motivi. E per un paio di decenni, un pick up o un fuoristrada sono stati il modo migliore per entrare in possesso di questa disposizione collaudata negli anni, visto che per la maggior parte del tempo viaggiano usando unicamente la trazione posteriore.

1970 AMC The Machine 2 door muscle car in RWB trim by marina

Di fronte ai severi requisiti sulle emissioni, le grandi case automobilistiche hanno infatti ridimensionato le loro auto e venduto i loro SUV come potenziali sostituti delle grandi berline e delle muscle car degli anni passati. Nel corso del tempo, i pick up e i fuoristrada sono diventati i veicoli più popolari con motore anteriore e trazione posteriore. Nel frattempo la station wagon è morta, definitivamente sostituita da fuoristrada e SUV.

Le nuove muscle car

Ma le muscle car? Da quando è tornata le Mustang nel 2006, ogni casa automobilistica americana ha ricominciato a produrre muscle car. Ma questa volta avevano una concorrenza: i pick up. Nel 2020, secondo Bloomberg, l’85% dei pick up erano utilizzati per il trasporto passeggeri. Molti di questi avevano cassoni corti e coperti, diventando molto più simili concettualmente alle berline.

2020 Chevrolet Silverado 1500 Custom

Così chi un tempo sceglieva le muscle car per la loro versatilità nell’utilizzo quotidiano, oggi sceglie probabilmente un pick up con pianale corto. Una prova di questo è la diffusione di finiture di pregio anche sui pick up. E come le muscle car non erano le migliori vetture per una corsa, anche i pick up saranno raramente i veicoli migliori per il fuoristrada, ma garantiscono un’ottima versatilità per i bisogni di ogni giorno.

Lascia un commento