Ford studia un sistema di ritenuta per animali domestici

La Casa americana ha presentato la richiesta di brevetto per un sistema di ritenuta che renda più sicuri i viaggi con gli animali domestici

7 Settembre 2022

Andrea Spitti - Autore

I proprietari di animali che viaggiano spesso con loro sanno quanto a volte sia complicato metterli in sicurezza. Ford sta studiando un modo per rendere più sicuri i viaggi dei nostri amici a 4 zampe e ha recentemente depositato negli Stati Uniti una richiesta di brevetto per un sistema di ritenuta per animali domestici.

Nella richiesta di brevetto, si fa notare che spesso gli animali domestici vengono trasportati all’interno di gabbie. Questo lascia loro abbastanza libertà di movimento all’interno dell’abitacolo: ciò può anche essere positivo per la felicità dell’animale, ma non è ideale in caso di incidente e nemmeno quando il veicolo subisce degli scossoni. È per questo che gli adulti indossano le cinture di sicurezza e i più piccoli vengono messi sui seggiolini con tanto di sensori antiabbandono.

Il sistema di ritenuta descritto nella domanda di brevetto sembra una combinazione tra cinture di sicurezza e guinzaglio. Una o più cinghie si attaccano al collare dell’animale e ai punti di ancoraggio Isofix. Queste cinghie sono collegate a dei riavvolgitori, che funzionano un po’ come quelli delle cinture di sicurezza. Tali riavvolgitori sono controllati da sensori che misurano l’accelerazione e la sterzata per rivelare le condizioni che potrebbero determinare un improvviso allontanamento dell’animale dal sedile o stabilire se si sta verificando un incidente.

Altri sensori possono tracciare la posizione del veicolo su un dato percorso e regolare i sistemi di ritenuta in base alle condizioni stradali previste. Nel sistema di Ford è inclusa anche una telecamera che permette di monitorare i passeggeri a 4 zampe. Come per altre richieste di brevetto, non è chiaro al momento se il sistema di ritenuta per animali domestici entrerà davvero in produzione.

Lascia un commento