Guidare in pista migliora l’umore più dell’allenamento in palestra

Uno studio condotto in collaborazione con Abarth svela quanto è più divertente andare in pista piuttosto che allenarsi in palestra

8 Agosto 2022

Roberto Rais - Autore

L’Università di Loughborough e Abarth hanno rivelato i risultati di uno studio secondo cui guidare un’auto su un circuito migliora significativamente l’umore di una persona rispetto a quanto potrebbe fare, per esempio, con un allenamento in palestra.

Insomma, se i benefici emotivi dell’esercizio fisico sono noti, forse non lo era – finora – l’impatto psicologico della guida in pista. Proprio per questo motivo Abarth ha commissionato il Circuit Training Mood Test, una prova utile per esplorare le diverse reazioni emotive tra un allenamento in palestra e la guida in un circuito.

I risultati

Dai risultati dell’osservazione è emerso che in media le persone erano più felici del 59% quando guidavano un’Abarth su un circuito rispetto a quando partecipavano a un allenamento in palestra.

Scomponendo i risultati in base al tipo di esercizio, i livelli di felicità sono risultati più alti del 116% quando i partecipanti guidavano in pista, rispetto ad un allenamento cardio. È peraltro interessante notare che c’era solo una differenza marginale di umore (4%) tra la guida in pista e una sessione di pesi.

Nel frattempo, è emerso che le persone erano più felici del 20% quando completavano un circuito di guida di precisione rispetto a un allenamento in palestra composto da cardio e pesi, e del 63% rispetto al solo cardio.

Pilota o passeggero?

L’esperimento ha inoltre esaminato l’impatto del passeggero su un hot lap sui livelli di divertimento. È così emerso che stare sul sedile del passeggero accanto a un pilota professionista era in media più piacevole del 77% rispetto a un allenamento combinato in palestra composto da cardio e allenamento di resistenza.

Scendendo più nel dettaglio, sedersi sul sedile del passeggero è risultato più piacevole del 141% rispetto a un allenamento solo cardio. Inoltre, il miglioramento dell’umore è stato del 16% superiore rispetto all’allenamento di resistenza, evidenziando che i benefici per l’umore non sono solo limitati al posto di guida.  

Abarth e la Loughborough University hanno anche stabilito che, in termini di esercizio fisico, l’umore era più influenzato positivamente dalla partecipazione all’allenamento con i pesi piuttosto che a quello aerobico. I risultati hanno dimostrato che i sentimenti di felicità erano più alti del 108% quando si praticava un allenamento con i pesi rispetto a una sessione di cardiofitness.

Lascia un commento