Heritage di Stellantis conferma partecipazione a Auto e Moto d’Epoca

Heritage di Stellantis è pronta a contribuire al già ricco ventaglio di auto d'epoca con alcuni modelli esclusivi.

19 Ottobre 2021

Roberto Rais - Autore

[delta-speaker]

Heritage di Stellantis, l’ente che dal 2015 ha il compito di recuperare, tutelare e valorizzare il patrimonio storico dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth, ha confermato la propria partecipazione all’edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca, l’evento che a Padova dal 21 al 24 ottobre 2021 permetterà a tutti gli appassionati di automobilismo storico di confrontarsi all’interno di un’area espositiva di oltre 115 mila metri quadrati, con più di 5.000 vetture d’epoca e oltre 1.600 espositori presenti.

Peraltro, si deve proprio al comparto Heritage di Stellantis la presenza di tre dei cinque esemplari storici che verranno esposti:

  1. il prototipo di Fiat X1/23, la prima city car elettrica della storia
  2. il modello di stile dell’Abarth 1000 SP
  3. la Fiat Abarth 850 TC (Turismo Competizione).

Ed è proprio dal prototipo della Fiat X1/23 che sembrano evocare i maggiori impatti emozionali. Il modello sarà infatti affiancato dalla Nuova 500 (RED), l’elettrica nata dalla collaborazione tra Fiat e (RED) al fine di diffondere un più intenso messaggio di sostenibilità ambientale. L’affiancamento tra il prototipo di cinquant’anni fa e il nuovo modello sembra tracciare un filo conduttore che segnala il mezzo secolo di sforzi e di sperimentazioni del gruppo Fiat nel campo delle vetture elettriche.

Tra le altre vetture storiche presenti, due modelli appartenenti a collezionisti privati: una Lancia Delta HF Integrale Evoluzione del 1991 e un’Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960, oggetto di restauro dagli esperti di Officine Classiche, che hanno rimesso mano alle vetture nella loro totalità.

Completa l’esposizione anche la Abarth 595 Competizione, con cui si celebra il 60mo anniversario della sigla TC.

Lascia un commento