La guida autonoma di Tesla è un disastro sulla neve

Un video mostra come il sistema di guida autonoma della Tesla vada molto in crisi durante una forte nevicata

tesla guida autonoma
28 Dicembre 2022

Andrea Spitti - Autore

In questi giorni l’America del Nord è sotto la stringente morsa di una incredibile tempesta di freddo e neve che sta causando tantissimi disagi in diverse zone del continente. Pochi giorni prima, Tesla ha rilasciato un importante aggiornamento natalizio con cui, tra le altre cose, veniva anche leggermente ottimizzato il suo sistema di guida autonoma (FSD – Full Self-Driving). Va da sé che l’occasione è stata ghiotta per un proprietario per testare la guida autonoma di Tesla sulla neve.

Da qualche parte nel Canada infatti, un ragazzo ha deciso di portare la guida autonoma di Tesla a fare un giro in queste condizioni estreme e filmare tutto. E i risultati sono decisamente deludenti, anche se non del tutto inaspettati.

Prima di tutto, bisogna premettere che guidare sulla neve non è facile. Abbiamo scarsa visibilità e strade scivolose e questo porta le vetture a non rispondere prontamente ai comandi che le vengono dati. E le cose non sono più semplici per le auto dotate di una “mente propria”, come le Tesla dotate di sistemi di guida autonoma.

Il video di 12 minuti pubblicato su YouTube può però insegnare molto, soprattutto a chi pensa che la guida autonoma (che in Europa non è ancora consentita, diversamente dal Nord America) sia completamente affidabile e crede di poter lasciare all’FSD il totale controllo dell’auto. Anche un sistema molto evoluto può essere inaffidabile, soprattutto in determinate condizioni.

Nel video si vede come la Tesla spesso scelga la corsia sbagliata: questo è comprensibile, dato che non è visibile gran parte della strada. La vettura elettrica tende anche a sterzare a sinistra o a destra quando non è necessario (perché tende a scegliere nuovamente la corsia sbagliata) e di tanto in tanto disabilita alcune funzionalità.

La Tesla a guida autonoma nella neve non fa bene le curve, prende le svolte troppo velocemente e perde perfino la traccia della sua destinazione. Più di una volta il guidatore è costretto a intervenire per disattivare l’FSD per scongiurare situazioni pericolose in cui si sarebbe potuto il veicolo.

Lascia un commento