Home » News e novità auto » Nuova Toyota GR 86, la coupé giapponese si rinnova

Nuova Toyota GR 86, la coupé giapponese si rinnova

L’attesa è giunta al termine. Ecco la nuova Toyota GR 86. La coupé sportiva non muta solo la denominazione, passando a quella Gazoo Racing, ma modifica ed elabora parte dei contenuti tecnici che l’hanno resa celebre. Sebbene la consueta collaborazione con Subaru abbia dato origine anche alla rinnovata BRZ, in casa Toyota tengono a sottolineare che l’auto abbia una personalità – tradotto come handling – distinta.

Ma di fatto sono sempre la stessa auto

Indipendentemente da quanto si dice o si scrive, la realtà dei fatti è che il legame tra le due sportive giapponesi sia rimasto inscindibile più che mai. Le differenze si dovrebbero palesare nella definizione dell’assetto. L’architettura è la stessa, McPherson all’anteriore e doppio braccio oscillante al posteriore, ma la taratura potrebbe essere differente.

Ciò detto il tratto estetico è pressoché il medesimo e, oltre ovviamente al logo, a fare la differenza è la calandra anteriore (denominata Matrix), specifica per la Toyota GR 86 così come è specifica per la BRZ. Il lato B non presenta invece differenze sostanziali.

La nuova coupé giapponese conserva lo stesso pianale della GT86, sebbene una serie di interventi mirati abbiano incrementato la rigidità torsionale del 50%. Quanto alle proporzioni, le variazioni di quote sono nell’ordine di qualche millimetro. Quindi la GR 86 è leggermente più lunga (4.265 mm la lunghezza totale) e più bassa.

Più digitale e digitalizzata

A bordo le differenze rispetto al passato sono più marcate. Finalmente Apple CarPlay e Android Auto corredano a dovere il sistema multimediale, mentre il quadro strumenti ha definitivamente svoltato sul digitale, grazie ad uno schermo da 8 pollici.

Sono invece 7 i pollici riferiti al display touch dell’interfaccia d’infotainment. Volante e sedili sportivi sono ovviamente una presenza fissa, e “l’impianto” di sicurezza passa sotto la bandiera di EyeSight di Subaru. Ovvero tutta quella serie di sistemi che annoverano dispositivi come ad esempio la frenata predittiva e i vari apparati anti collisione. Su BRZ l’EyeSight dovrebbe essere disponibile solo unitamente alla trasmissione automatica e non a quella manuale. Da capire cosa succederà con Toyota GR 86.

Boxer sì… ma non turbo

Meccanicamente la nuova coupé giapponese ricalca in toto l’esperienza di quella delle Pleiadi. Pertanto non ci sono sorprese a livello di propulsore. Il quattro cilindri boxer ha guadagnato centimetri cubici, passando a quota 2,4 litri. La potenza erogata è pari a 235 cavalli e la coppia a 250 Nm.

L’unità può essere accoppiata sia ad un cambio manuale a sei marce sia ad un’automatico con lo stesso numero di rapporti. I cerchi sono da 18 pollici, mentre lo sterzo ha un rapporto più diretto, pari a 13.5:1. Non sono state rilasciate informazioni circa un’eventuale commercializzazione in Europa. Per il momento la Toyota GR 86 debutterà sul mercato giapponese in autunno.

Toyota GR 86 – Scheda Tecnica
Lunghezza4.265 mm
Larghezza1.775 mm
Altezza1.310 mm (con antenna)
Carreggiata anteriore1.520 mm
Carreggiata Posteriore1.550 mm
Passo2.575 mm
Peso in ordine di marcia1.270 kg (versione manuale)
Motore4 cilindri boxer da 2,4 litri
TrazionePosteriore
TrasmissioneManuale a sei marce; automatico a sei rapporti
Potenza 235 CV a 7.000 giri/min
Coppia250 Nm a 3.700 giri/min
SospensioniMcPherson (ant.); doppio braccio oscillante (post.)
Pneumatici215/40 R18
Serbatoio benzina50 litri