Suzuki Jimny PRO, i prezzi del fuoristrada diventato autocarro

Nonostante l'omologazione autocarro il compatto fuoristrada giapponese è rimasto sempre lui. Ma ha perso la seduta posteriore

5
5 Aprile 2021

Redazione - Autore

Il Suzuki Jimny è tornato, ma alcune cose sono cambiate. Tecnicamente e meccanicamente è sempre la vettura, ma per bypassare le sempre più stringenti normative anti-inquinamento è disponibile solo con omologazione autocarro.

Arriva la versione PRO

A cambiare è la denominazione, che diventa Suzuki Jimny PRO e il fatto che ovviamente i posti sono soltanto due. Disponibile in unico allestimento, la nuova versione del fuoristrada giapponese prevede tutti i contenuti di serie, senza la necessità di ulteriori optional. Sono parte del corredo standard i fari con sistema di abbaglianti automatici, i fendinebbia, i sedili anteriori riscaldabili, il climatizzatore, il Cruise Control e i sistemi ADAS di assistenza alla guida.

Suzuki Jimny PRO 4

Di serie anche l’Hill descent control, ovvero quel sistema che serve per regolare la velocità in discesa. Dopotutto il Jimny è un veicolo fuoristrada e tale resta anche in edizione PRO. Nulla muta in termini di dimensioni compatte (la lunghezza complessiva è di 3.645 mm) e ovviamente di angoli caratteristici. I valori di attacco, di uscita e di dosso misurano rispettivamente 37, 49 e 28 gradi. A pagamento sono solamente le verniciature speciali BiColor.

Più spazio per tutto

Avendo perso la seduta posteriore, chi ci ha guadagnato è stato il volume di carico. Suzuki Jimny PRO ha un vano di 863 litri. Mentre sotto il cofano si conferma il motore 1.5 a benzina da 102 CV. Così come la la trazione integrale 4×4 ALLGRIP PRO, con le quattro ruote motrici inseribili.

Disponibile presso la rete Suzuki, ha un prezzo di 18.700 Euro IVA esclusa, e di 23.400 Euro IVA inclusa chiavi in mano.

Lascia un commento