Rischio crollo a causa delle auto elettriche: è allarme!

Gli esperti inglesi affermano che le strutture più vecchie potrebbero cedere sotto il peso maggiore dovuto all'aumento dei veicoli elettrici

justfly nl 2l2fCFQlDso unsplash parcheggio
11 Aprile 2023

Andrea Spitti - Autore

È cosa nota che a parità di dimensioni un veicolo elettrico pesa parecchio di più rispetto a uno con motore tradizionale. Questo fatto è dovuto in larga parte dalle batterie che, con le tecnologie attuali, incidono notevolmente sul peso totale, generalmente tra i 200 e i 600 kg in base alla loro capacità. Questo peso extra potrebbe mettere a rischio alcune costruzioni progettate per auto che fino a pochi anni fa pesavano molto meno, come per esempio i parcheggi in struttura.

The Telegraph riferisce infatti che le autorità inglesi sarebbero preoccupate per i vecchi parcheggi multipiano, che potrebbero essere a rischio collasso a causa del peso aggiuntivo. E se pensiamo che nel giro di relativamente pochi anni, la maggior parte dei veicoli in circolazione sarà elettrica è comprensibile intuire come questo possa rivelarsi un problema molto serio.

L’analisi

Gli esperti affermano che l’invecchiamento delle infrastrutture, causato da anni di degrado, ha messo a rischio di cedimento alcuni garage: “Non voglio essere troppo allarmista, ma c’è sicuramente il potenziale per il crollo di alcuni dei parcheggi più vecchi e in cattive condizioni”, ha affermato l’ingegnere strutturale e consulete per parcheggi Chris Whapples.

Il Regno Unito, così come l’Unione Europea, sta spingendo per una rapida dismissione dei motori a combustione, Ciò, combinato con diverse infrastrutture datate del paese, ha sollevato gli allarmi degli esperti, al punto che sono state create nuove linee guida per le strutture di parcheggio. Per prevenire possibili problemi, gli esperti della British Parking Association raccomandano che queste strutture abbiano carichi portanti per gestire i pesi più elevati dei veicoli elettrici.

Le nuove linee guida, che saranno pubblicate nelle prossime settimane, richiederanno di aumentare i limiti di carico sui pavimenti dei garage in cemento dagli attuali 2,5 kilonewton per metro quadro fino a 3 kilonewton per metro quadro. L’associazione ha anche sottolineato che tuttavia non c’è motivo di allarmarsi pensando che queste strutture siano a rischio crollo imminente.

Questi limiti di peso hanno però un senso logico per Russel Simmons, capo del gruppo di strutture della BPA. Le ispezioni nei parcheggi in tutto il paese sono finite negli ultimi mesi e hanno dimostrato che molti di essi non sarebbero in grado di gestire l’aumento del peso dei veicoli elettrici: “Abbiamo limiti di altezza nei parcheggi, perché non di peso?”, si è chiesto Simmons.

Lascia un commento