Cosa significa auto a km Zero e quali sono i suoi reali vantaggi

Una guida completa alle auto a km 0: perché convengono e su quali aspetti d'attenzione devi concentrarti

23 Giugno 2021

Roberto Rais - Autore

37

Quando si valuta l’acquisto di un’auto e – magari – si ha l’esigenza di risparmiare, molto spesso ci si avvicina con fiducia alle auto a km 0. Ma cosa significa auto a km 0? E che cosa bisogna valutare con attenzione prima di acquistare un’auto a km 0?

Scopriamolo insieme con questo approfondimento, nel quale cercheremo di fare il punto su cosa significhi comprare un’auto a km 0 e quali siano le principali caratteristiche di questa classe di veicoli.

Cosa significa comprare un’auto a km 0

Le auto a km 0 sono auto quasi nuove, già immatricolate e intestate generalmente a una concessionaria, la quale le acquista dalla case madre. Di solito questa operazione avviene perché le concessionarie desiderano alimentare la quota di mercato della casa madre e, di conseguenza, arricchiscono le proprie giacenze di veicoli che appartengono allo stesso brand.

In altri termini, la casa madre vende auto nuove alla concessionaria, intestandole a costei, la quale – a sua volta – le venderà ai clienti finali non più come nuove, bensì come auto a km 0.

Le caratteristiche delle auto a km 0

Dalle righe di cui sopra dovrebbe essere già molto più intuibile quali dovrebbero essere le caratteristiche delle auto a km 0: si tratta di auto non di nuova immatricolazione, bensì già immatricolate ma, per le politiche di cui sopra, che non hanno ancora compiuto chilometraggio su strada.

Naturalmente, il km 0 in assoluto non esiste. Le auto a km 0 hanno infatti percorso almeno qualche decina  di chilometri, quali quelli che sono necessari per poter condurre il veicolo in concessionaria, e quelli che sono altresì necessari per questioni logistiche interne (si pensi agli spostamenti del veicolo tra le varie zone della concessionaria).

L’importante è chiarire che, contrariamente ai veicoli nuovi, le auto a km 0 sono già immatricolate. Dunque, l’acquirente diventerà il secondo proprietario della vettura dopo il concessionario in cui sono esposte.

Conviene comprare un’auto a km 0: i vantaggi

Come abbiamo anticipato in apertura di questo approfondimento, generalmente ci si avvicina all’acquisto di un’auto a km 0 perché si desidera approfittare del vantaggio economico: comprare un’auto a km 0 significa infatti risparmiare circa il 15-25% rispetto al prezzo di listino. D’altronde si tratta tecnicamente di auto usate, anche se sostanzialmente nuove, considerato che sono state utilizzate (poco) da un unico proprietario (la concessionaria).

Un’altra vantaggio tipico delle auto a km 0 è la presenza della garanzia della casa madre. In altri termini, anche se queste auto non rientrano nella categoria del nuovo, possono comunque beneficiare della garanzia prevista dalla casa automobilistica.

Gli svantaggi delle auto a km 0

Naturalmente, a fronte degli importanti vantaggi delle auto a km 0, ci sono anche alcuni termini di riferimento che bisognerebbe ben conoscere, e che dovrebbero costituire una spia di attenzione per valutare congruamente questo acquisto.

In particolare, considerato che si tratta di auto già presenti in concessionaria, non è possibile scegliere colore, versioni e allestimenti. Bisognerà dunque “accontentarsi” di quel che è già presente nel salone, partendo dal presupposto che non sarà nemmeno possibile personalizzare in profondità i modelli qui presenti.

C’è poi il rischio, per quanto meno frequente, di qualche difetto che è legato a una cattiva conservazione del veicolo. Per esempio, le auto a km 0 che sono allocate in un parcheggio all’aperto potrebbero subire dei danni alla carrozzeria o agli elementi interni, a causa degli effetti dei fenomeni atmosferici.

Passaggio di proprietà per le auto a km 0

Da un punto di vista tecnico, le auto a km 0 possono essere equiparate alle auto nuove. Dunque, il passaggio di proprietà spetta al concessionario che sta vendendo l’auto: il costo di norma è sostanzialmente incluso all’interno del prezzo di vendita dell’auto ma, in ogni caso, questo non dovrebbe nuocere alla convenienza economica dell’acquisto.

Auto a km 0 più vendute

In buona parte la classifica delle auto a km 0 più vendute ricalca quella delle auto più immatricolate d’Italia.

Proprio per questo motivo la classifica di questi veicoli vede in vetta l’oramai intramontabile Fiat Panda, davanti alla Fiat 500, alla Fiat 500 L, alla Lancia Ypsilon e dalla Fiat Punto. Tra le altre auto, Golf e Polo sono le auto a km 0 più vendute di Volkswagen, così come la ForTwo Coupé di Smart, la Alfa Romeo Giulietta e, per l’Audi, la A1.

Opinioni sulle auto a km 0

Concludiamo infine con alcune riflessioni finali sulle auto a km 0. Ovvero, conviene acquistare un’auto a km 0 o è meglio puntare su un’auto nuova?

In sintesi, la convenienza a comprare un’auto a km 0 risiede principalmente nella possibilità di assicurarsi un risparmio. Uno sconto netto piuttosto sostanzioso, a fronte del possesso di un veicolo che è praticamente simile al nuovo. Naturalmente, bisognerà scendere a compromessi per quanto concerne gli optional o gli allestimenti. Come abbiamo visto, le personalizzazioni saranno sicuramente molto più limitate rispetto a quanto invece non potrebbe avvenire con l’acquisto di un’auto nuova.

Aggiungiamo inoltre che la garanzia dell’auto a km 0 risulta essere un buon valore aggiunto, da non sottovalutare rispetto all’acquisto di una comune auto usata.

Lascia un commento