Multa per chi fuma in auto: cosa si rischia e quanto si paga

Ecco cosa dice la legge per chi fuma in auto in compagnia di minori e di donne in stato di gravidanza

17 Giugno 2021

Roberto Rais - Autore

Molti automobilisti non sanno che da tempo è in vigore il divieto di fumare in macchina, e che la legge prevede una multa per chi fuma in auto.

Ma quali sono gli estremi della normativa attualmente in vigore? Quali sono le indicazioni che dovresti ricordare per rispettare questa limitazione?

In questo approfondimento cercheremo di fare il punto sulla normativa del divieto di fumo in auto, e vedremo quali sono le multe che vengono comminate agli automobilisti meno attenti su questo fronte.

Multa per chi fuma in auto, cosa prevede la legge

Per parlare con consapevolezza della multa per chi fuma in auto bisogna cominciare con il ricordare che in Italia esiste la legge antifumo, una normativa introdotta nel 2003 con la volontà di vietare il fumo all’interno dei locali chiusi, tranne che in quelli privati e non destinati all’accesso di un pubblico.

Al contempo, la normativa italiana antifumo prevede la possibilità di allestire specifiche zone nelle quali i fumatori possono fruire del fumo, e nelle quali è possibile servire anche degli alimenti. In ogni caso, è previsto che queste zone siano ben ventilate e siano dotate di una bassa pressione atmosferica, protette da porte.

Dieci anni dopo, nel 2013, il divieto è stato altresì esteso in buona parte delle zone scoperte, e in alcune aree piuttosto sensibili, come ad esempio i cortili scolastici. Ma cosa si può dire per quanto concerne il fumo in macchina?

Cosa prevede la legge per chi fuma in auto

Per quanto riguarda il fumo in auto, non esistono leggi specifiche che vietino in modo assoluto una simile pratica. Pertanto, chi si trova da solo in auto può potenzialmente fumare la propria sigaretta senza incappare in alcuna sanzione.

Tuttavia, con il passare degli anni la legge ha aggiunto alcune precisazioni che, in buona sostanza, cercano di creare maggiore attenzione sul rispetto dei passeggeri. E che potrebbero fare la differenza tra una condotta lecita e una soggetta a sanzioni.

Quando non si può fumare in auto

In tale analisi ricordiamo che non si può fumare in macchina se a bordo dell’auto sono presenti minori o donne in stato di gravidanza. E’ inoltre vietato l’utilizzo del fumo in macchina nel caso in cui l’auto sia ferma nei pressi di un ospedale.

Evidentemente, non occorre lavorare con la fantasia per comprendere che queste previsioni sono state introdotte per supportare il benessere delle persone più “deboli”. Si pensi ai minori, le donne in stato interessante e coloro che si trovano in condizioni patologiche. Il fumo è infatti nocivo non solamente per le persone che lo assumono in modo attivo, quanto anche per chi è costretto a subirlo passivamente.

Sigarette elettroniche e fumo in auto

In questo ambito di analisi, possiamo certamente ricordare come non vi sia alcuna limitazione per quanto concerne le sigarette elettroniche, che potranno dunque essere utilizzate a bordo dell’auto senza vincoli di sorta.

È anche vero che, più recentemente, l’atteggiamento nei confronti delle e-cig è cambiato e, con esso, anche alcune previsioni normative. Sono così comparsi alcuni divieti di utilizzo delle sigarette elettroniche in luoghi come uffici e ristoranti, con discrezione del gestore. Ricordiamo poi che l’uso delle sigarette elettroniche è comunque vietato in occasione di presenza in istituti minorili, scuole, comunità di recupero e centri per l’impiego.

Le sanzioni per chi fuma in auto

Arriviamo dunque al focus del nostro odierno approfondimento, rappresentato dalle multe per chi fuma in auto. Cosa prevede la legge?

Chi infrange le regole relative al divieto di fumare in auto va incontro a una multa la cui entità dipende da diverse aggravanti.

In linea generale, la sanzione per chi viene sorpreso a fumare in macchina con la presenza di un minore di 18 anni è compresa tra i 27,50 e i 275 euro, a seconda della gravità dell’infrazione.

Tali cifre possono infatti lievitare nel caso in cui all’interno del veicolo siano presenti bambini sotto i 12 anni o, ancora, donne in gravidanza. In questo caso all’automobilista scoperto a fumare in auto sarà comminata una sanzione superiore ai 500 euro. In caso di contestazione, l’automobilista dovrà presentare un ricorso al Prefetto entro 30 giorni dalla notifica.

Si  tenga infine conto che le multe sono previste anche per quegli automobilisti che sostano con il motore acceso per fumare una sigaretta: ricordiamo infatti che il motore dei veicoli deve risultare spento in caso di sosta prolungata.

Lascia un commento