Bottas torna al volante per il test Pirelli dopo l’incidente al GP Emilia Romagna

Bottas torna a bordo di una Formula 1 dopo l'incidente di domenica per testare nuovi pneumatici in vista della stagione 2022

21 Aprile 2021

Roberto Rais - Autore

Valtteri Bottas è tornato al volante di una vettura di Formula 1 dopo l’incidente che lo ha visto coinvolto alla curva del Tamburello del GP Emilia Romagna. Un incidente fortunatamente con ripercussioni lievi sui piloti, che ha determinato la sospensione della corsa in seguito allo sventolamento della bandiera rossa da parte dei commissari di gara.

Bottas e il test delle nuove gomme da 18 pollici

L’occasione del ritorno al volante della monoposto è stata sicuramente utile non solamente per rimettersi subito in pista e ritrovare il comfort con l’asfalto dopo il brutto episodio di domenica. Quanto, anche e soprattutto, per effettuare alcuni passi in avanti per lo sviluppo delle gomme da 18 pollici.

E così, a bordo della Mercedes W09, Bottas ha dato un ideale cambio a Lewis Hamilton, che aveva guidato ieri la vettura per ben 130 giri. Hamilton si è dimostrato peraltro molto lieto e interessato agli sviluppi di queste gomme ribassate, lasciando aperte diverse indiscrezioni. Di fatti, un Hamilton così coinvolto da questo progetto di testing ha indotto gli appassionati a sperare che il pilota britannico possa guidare ancora, nel 2022, a bordo di una Mercedes. Le nuove gomme troveranno infatti applicazione solo dal prossimo anno.

Una giornata di test in ottime condizioni meteo

Per quanto concerne gli altri dettagli della sessione di prove, rileviamo come la giornata sia stata l’ideale per questo tipo di prove. Le nubi, il freddo e la pioggia che hanno caratterizzato la domenica sembrano essere alle spalle, lasciando spazio a un tiepido sole.

Lascia un commento