GP del Qatar 2021: vince Lewis Hamilton davanti a Verstappen e Alonso

Lewis Hamilton vince il GP del Qatar, precedendo la Red Bull di Max Verstappen e l'Alpine di un sorprendente Fernando Alonso.

GP del Qatar
21 Novembre 2021

Raffaele Sarnataro - Autore

[delta-speaker]

Lewis Hamilton vince il GP del Qatar 2021 dopo essere stato in testa dall’inizio alla fine. Il britannico della Mercedes riesce a rifarsi sotto nella lotta per il titolo iridato.

Seconda piazza per il leader mondiale Max Verstappen, che anche grazie al punto addizionale per il giro più veloce mantiene 8 punti di vantaggio sull’inglese a due gare dal termine. Completa il podio un sorprendente Fernando Alonso, che non saliva sul podio dal GP d’Ungheria 2014, quando era alla guida di una Ferrari.

Quarta l’altra Red Bull di Sergio Perez, che precede l’altra Alpine di Esteban Ocon e l’Aston Martin di Lance Stroll. Solo settima e ottava le Ferrari di Carlos Sainz e Charles Leclerc, che riescono comunque a consolidare il terzo posto. Infatti, le McLaren non vanno oltre la nona piazza con Lando Norris e la dodicesima con Daniel Ricciardo. Decimo Vettel, mentre l’altra Freccia Nera di Valtteri Bottas non ha portato a termine la corsa sul circuito di Losail.

GP del Qatar 2021: la gara

Scatta il GP del Qatar e parte bene Lewis Hamilton, mentre Pierre Gasly viene superato dopo poche curve da Fernando Alonso, che trova uno straordinario secondo posto. Dietro, Max Verstappen risale subito in quarta piazza dopo essersi preso un paio di rischi. Tremenda partenza per Valtteri Bottas, che crolla fino in 11° posizione.

Hamilton allunga fin da subito, mentre nel corso del quarto giro Verstappen si sbarazza di Gasly e si issa sul terzo gradino del podio. Tiene bene il passo anche Fernando Alonso, ancora secondo alle spalle della Mercedes del campione del mondo.

Un giro dopo, anche Alonso deve arrendersi al ritmo dell’olandese, che è subito dietro il suo grande rivale stagionale. Settimo Carlos Sainz e 12° Charles Leclerc, che confermano la difficoltà della Ferrari in questo inizio di gara.

Nelle retrovie, iniziano a rimontare Sergio Perez e Valtteri Bottas. Nonostante ciò, le seconde guide dei due top team sono pressoché inutili per i rispettivi compagni di squadra, dato che nel nono giro il messicano è sesto e il finlandese decimo. Lando Norris va all’attacco di Pierre Gasly per la quarta posizione ma non riesce a passarlo, mentre Bottas supera Stroll e risale in nona piazza.

Davanti, Lewis Hamilton e Max Verstappen danno vita alla battaglia che li ha visti protagonisti per tutta la stagione, con l’inglese che cerca di scappare dal neerlandese. Nel dodicesimo giro, Sainz è ottavo e viene insidiato dalla Mercedes di Bottas. Norris passa Gasly ed è quarto.

Dopo 14 giri, arriva il momento della sosta ai box per la AlphaTauri di Pierre Gasly. Due giri dopo, Sergio Perez si prende la quarta posizione a discapito di Lando Norris e prosegue nella sua ottima rimonta. Anche Bottas prosegue nella sua risalita ed è sesto, dopo aver superato la Alpine di Ocon.

Nel corso della 18° tornata, Max Verstappen effettua il suo primo pit stop. Nel giro successivo, lo imita anche Lewis Hamilton al box della Mercedes. Nessun problema per entrambi i piloti, che mantengono le loro rispettive posizioni lì davanti.

Bottas sale fino in quarta posizione, sbarazzandosi di Norris. Subito dopo, Perez risale in 11° posizione dopo la sua sosta ai box e si libera di Vettel. Alonso prosegue nella sua ottima gara e si mantiene virtualmente sul podio, fino a quando Perez non lo passa nel corso del 30° giro.

In vetta, Hamilton e Verstappen continuano a sfidarsi a suon di giri veloci, con un vantaggio enorme rispetto alla concorrenza. Al 34° giro, Valtteri Bottas va in crisi a causa di una foratura nella gomma posteriore e viene passato da Perez e Alonso, riuscendo comunque ad arrivare fino ai box.

Bottas rientra in 14° posizione e doppiato dal suo compagno di squadra. Torna così sul podio Sergio Perez davanti a un monumentale Fernando Alonso. Nel giro 42, Max Verstappen effettua la sua seconda sosta ai box. Nella tornata successiva, entra in pit lane anche il messicano. Alonso può così tornare sul podio. Poco dopo arriva il turno di Hamilton, che completa la sua sosta senza alcun problema.

A 10 giri dal termine, Sergio Perez risale in quinta piazza liberandosi dell’altra Alpine di Esteban Ocon. Il messicano va a caccia di Norris e Alonso per cercare di riprendersi il terzo gradino del podio.

A 6 giri dalla conclusione, Valtteri Bottas si ritira dal GP del Qatar dopo una corsa tribolata. Poco dopo, forano incredibilmente entrambe le Williams: prima Russell e poi Latifi. La fase finale della gara può riservare sorprese a causa dell’usura poco preventivata delle gomme. Lando Norris entra ai box e si ritrova in decima posizione, con Sainz settimo e Leclerc ottavo.

Lewis Hamilton taglia il traguardo e centra la sua 102° vittoria, precedendo Max Verstappen. L’olandese riesce a strappargli il giro veloce e limita i danni, mantenendo 8 punti di vantaggio sull’inglese. Completa il podio un grande Fernando Alonso, che riesce a tenere dietro l’altra Red Bull di Sergio Perez.

GP del Qatar: ordine d’arrivo

POSPILOTANAZ.TEAMTEMPO
1Lewis HamiltonGBRMercedes AMG Petronas Formula One Team57 Laps
2Max VerstappenNEDRed Bull Racing+ 25.743s
3Fernando AlonsoESPAlpine F1 Team+ 59.457s
4Sergio PerezMEXRed Bull Racing+ 62.306s
5Esteban OconFRAAlpine F1 Team+ 80.570s
6Lance StrollCANAston Martin Cognizant Formula One Team+ 81.274s
7Carlos SainzESPScuderia Ferrari Mission Winnow+ 81.911s
8Charles LeclercMONScuderia Ferrari Mission Winnow+ 83.126s
9Lando NorrisGBRMcLaren F1 Team+ 1 Lap
10Sebastian VettelGERAston Martin Cognizant Formula One Team+ 1 Lap
11Pierre GaslyFRAScuderia AlphaTauri Honda+ 1 Lap
12Daniel RicciardoAUSMcLaren F1 Team+ 1 Lap
13Yuki TsunodaJPNScuderia AlphaTauri Honda+ 1 Lap
14Kimi RaikkonenFINAlfa Romeo Racing Orlen+ 1 Lap
15Antonio GiovinazziITAAlfa Romeo Racing Orlen+ 1 Lap
16Mick SchumacherGERUralkali Haas F1 Team+ 1 Lap
17George RussellGBRWilliams Racing+ 2 Laps
18Nikita MazepinRUSUralkali Haas F1 Team+ 2 Laps
DNFNicholas LatifiCANWilliams Racing
DNFValtteri BottasFINMercedes AMG Petronas Formula One Team

Lascia un commento