GP di Russia 2021: Hamilton batte Verstappen e Sainz sotto la pioggia

Lewis Hamilton vince il GP di Russia e centra il suo centesimo successo in Formula 1, precedendo Max Verstappen e Carlos Sainz.

GP di Russia
26 Settembre 2021

Raffaele Sarnataro - Autore

Lewis Hamilton coglie il suo centesimo successo in Formula 1 imponendosi nel GP di Russia. Sul tracciato di Sochi, il sette volte campione del mondo si riprende la vetta iridata, ma Max Verstappen gli arriva subito dietro.

L’olandese della Red Bull centra un miracoloso secondo posto dopo essere partito dal fondo dello schieramento per la sostituzione della quarta power unit. Sul podio va anche la Ferrari di Carlos Sainz, che in un finale caotico riesce a tenere dietro Ricciardo, Bottas, Alonso e Lando Norris, in testa per buona parte della gara.

Nel corso degli ultimi giri, una pioggia torrenziale si è abbattuta sul circuito russo e ha rimescolato le carte, mettendo l’ordine d’arrivo totalmente sottosopra. La top ten viene completata da Raikkonen, Perez e Russell.

La gara

Al via del GP di Russia, Lando Norris scatta meglio degli altri, ma viene subito superato da Carlos Sainz che conduce la sua Ferrari in vetta alla corsa. Lo spagnolo è davanti a Norris e Russell, mentre Lewis Hamilton retrocede dal quarto al settimo posto e Charles Leclerc sale rapidamente al 12°posto.

Nei primi giri, Sainz sembra tenere a bada Norris senza particolari criticità, mentre dietro la Williams di Russell si forma un lungo trenino. Nel corso della settima tornata, Max Verstappen si libera di Valtteri Bottas, anche lui retrocesso nelle ultime posizioni per la sostituzione della power unit. Hamilton si libera di Ricciardo ed è sesto, mentre la prosegue la rimonta della Red Bull del neerlandese.

Si scatena lì davanti un duello cruento tra Sainz e Norris e lo spagnolo riesce a resistere fino alla curva 13 del tredicesimo giro, quando il britannico della McLaren assume il comando delle operazioni. La corsa si fa sempre più dura a causa di un degrado eccessivo delle gomme e i piloti sono costretti a gestirle in maniera più oculata.

Lando Norris allunga e il compagno di squadra Daniel Ricciardo riesce a tenere dietro Hamilton e Perez, mentre Verstappen inanella una sequenza di giri veloci con la gomma dura. Ricciardo torna ai box e Hamilton parte all’inseguimento di Norris, avvicinandosi alla vetta. L’inglese della McLaren effettua la sua prima sosta al 29° giro e Sergio Perez va al comando davanti ad Alonso e Leclerc, che però non si sono ancora fermati.

Da dietro rimontano ancora una volta Hamilton e Verstappen e si liberano degli avversari come birilli. Nel 34° giro, Norris supera Leclerc e torna momentaneamente sul podio. Tre giri dopo, vanno ai box Perez e Alonso, con Norris braccato da Hamilton. Sainz si porta in terza piazza tenendo dietro Ricciardo, Perez, Alonso e Verstappen.

A otto giri dal termine, alcuni piloti iniziano a segnalare pioggia in curva 10. Poco dopo, si scatena la bagarre totale sotto le prime goccioline tra Norris e Hamilton, con entrambi che fanno molta fatica a restare in pista nei passaggi seguenti. Il britannico della Mercedes rientra ai box a tre giri dalla fine, ma le precipitazioni sembrano già finite.

Subito dopo, si scatena un vero e proprio diluvio, con Lando Norris che dilapida in pochi attimi un vantaggio enorme su Lewis Hamilton e si fa superare a 2 giri dal termine. Leclerc cerca di superare Perez che ha appena passato Alonso, ma il monegasco va fuori pista e scende fino al dodicesimo posto, che al traguardo diventerà un 15°.

LEGGI ANCHE

In un amen, Hamilton ha oltre 50 secondi di vantaggio sul più diretto inseguitore, che alla fine sarà Max Verstappen. Quest’ultimo approfitta della confusione altrui e centra un podio insperato dopo essere partito all’ultimo posto. Nel finale folle, dietro ai duellanti del mondiale, Carlos Sainz riesce a difendere il terzo posto dagli attacchi della McLaren di Daniel Ricciardo.

Nella classifica iridata, Hamilton ha ora 2 punti di vantaggio su Verstappen, mentre la Mercedes è davanti alla Red Bull di 33 lunghezze. La McLaren consolida la terza piazza sulla Ferrari. Prossimo appuntamento fissato per il 10 ottobre in Turchia, che si terrà sul circuito di Istanbul.

GP di Russia: ordine d’arrivo

POSPILOTASCUDERIADISTACCO
1Lewis HamiltonMERCEDES1:30:41.001
2Max VerstappenRED BULL RACING HONDA+53.271s
3Carlos SainzFERRARI+62.475s
4Daniel RicciardoMCLAREN MERCEDES+65.607s
5Valtteri BottasMERCEDES+67.533s
6Fernando AlonsoALPINE RENAULT+81.321s
7Lando NorrisMCLAREN MERCEDES+87.224s
8Kimi RäikkönenALFA ROMEO RACING FERRARI+88.955s
9Sergio PerezRED BULL RACING HONDA+90.076s
10George RussellWILLIAMS MERCEDES+100.551s
11Lance StrollASTON MARTIN MERCEDES+106.198s
12Sebastian VettelASTON MARTIN MERCEDES+1 lap
13Pierre GaslyALPHATAURI HONDA+1 lap
14Esteban OconALPINE RENAULT+1 lap
15Charles LeclercFERRARI+1 lap
16Antonio GiovinazziALFA ROMEO RACING FERRARI+1 lap
17Yuki TsunodaALPHATAURI HONDA+1 lap
18Nikita MazepinHAAS FERRARI+2 laps
19Nicholas LatifiWILLIAMS MERCEDESDNF
NCMick SchumacherHAAS FERRARIDNF

Lascia un commento