GP di Turchia 2021: Bottas domina davanti alle Red Bull, 5° Hamilton

Valtteri Bottas vince il GP di Turchia battendo le Red Bull di Verstappen e Perez. Quarta la Ferrari di Leclerc davanti a Hamilton.

GP di Turchia
10 Ottobre 2021

Raffaele Sarnataro - Autore

Valtteri Bottas si aggiudica il GP di Turchia dopo essere partito dalla pole position. Il pilota finlandese della Mercedes centra la sua decima vittoria in Formula 1 e porta a termine l’Hat Trick, avendo fatto segnare anche il giro veloce.

Bottas riesce a tenere dietro senza alcuna difficoltà le due Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. Quarta l’ottima Ferrari di Charles Leclerc, sul podio per buona parte della corsa prima di capitolare a causa di un errore di strategia con le gomme. Quinta posizione per Lewis Hamilton, che precede l’AlphaTauri di Pierre Gasly e la McLaren di Lando Norris. Ottava l’altra Rossa di Carlos Sainz, protagonista di una rimonta notevole dal fondo dello schieramento.

Max Verstappen si riprende la vetta della classifica iridata, con 6 punti di vantaggio su Lewis Hamilton. Molto importante la vittoria di Bottas per la lotta riservata ai costruttori, dato che la Mercedes ha 36 punti sulla Red Bull. Dietro, la Ferrari si porta a soli 7,5 lunghezze di distacco dalla McLaren per il terzo posto.

La gara

Al via, Bottas mantiene la leadership davanti a Verstappen e Leclerc, mentre dietro Hamilton recupera una posizione ed è decimo, per poi superare anche Vettel. Alonso viene toccato da Gasly e si gira. Nelle retrovie, Sainz e Ricciardo si danno battaglia per iniziare la loro rispettiva rimonta dal fondo dello schieramento, essendo stati entrambi penalizzati.

Hamilton inizia una risalita furiosa, mentre Verstappen non perde terreno da Bottas e sembra anche leggermente avvicinarsi alla vetta. Il britannico sette volte campione del mondo fa molta fatica a superare l’AlphaTauri di Yuki Tsunoda, che si dimostra abbastanza coriaceo. Nel corso dell’ottavo giro, Lewis si libera del giapponese con un gran sorpasso all’esterno.

Hamilton avanza a suon di giri veloci, liberandosi in tempi brevi di Stroll, Norris e Gasly. Il britannico è quinto e si avvicina a Sergio Perez. Dietro, Carlos Sainz raggiunge rapidamente la zona punti con numerosi sorpassi al fulmicotone, dopo aver leggermente toccato l’Aston Martin di Sebastian Vettel. La pista non si asciuga e i piloti temporeggiano prima di effettuare il cambio gomme.

Dopo 15 giri, Bottas tiene Verstappen a distanza, mentre Charles Leclerc continua a costruire un’ottima gara per la sua Ferrari. La Rossa riesce a tenere il ritmo dei più forti, mentre Lewis si avvicina a poco a poco al messicano della Red Bull.

Hamilton cerca di sorpassare il messicano nel corso del 35° giro, ma Perez gli chiude la porta dopo una sfida all’ultimo sangue. Nel giro 36, Max Verstappen rientra per primo per la sosta ai box, seguito da Carlos Sainz. Lo spagnolo della Rossa viene bloccato dal traffico in pit lane e deve ingaggiare un duello con Esteban Ocon.

Sebastian Vettel è il primo che monta le gomme slick medie, ma non riesce ad andare avanti e retrocede in fondo allo schieramento, per poi rientrare ancora una volta in pit lane. Charles Leclerc va al comando, complice anche la sosta di Bottas, ma va fuori pista e perde alcuni secondi dal finlandese dietro di lui. Il monegasco è l’unico insieme a Lewis Hamilton a scegliere di restare in pista.

A 10 giri dalla conclusione, Valtteri Bottas supera Leclerc e torna al comando. Il monegasco della Ferrari va ai box e scala in quarta posizione, mentre Lewis Hamilton matura l’obiettivo di restare in pista fino alla fine della gara. Sainz supera Ocon e risale in ottava posizione.

Mancano 7 giri al traguardo del GP di Turchia, quando Hamilton rinuncia ai suoi propositi e sostituisce le gomme intermedie. Leclerc torna sul podio, ma viene insidiato dalla Red Bull di Sergio Perez e dallo stesso Hamilton, che ora è in quinta piazza. Il messicano scavalca il monegasco, in crisi nera, e sale in terza piazza. Lewis entra a sua volta in difficoltà con le gomme e viene insidiato persino da Gasly e Norris.

Valtteri Bottas tiene la situazione sotto controllo e stravince, con un vantaggio notevole sulle Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. Quarto Leclerc e quinto Hamilton, che precede Gasly, Norris, Sainz, Stroll e Ocon. Ferrari in ottima forma, ma non basta per il podio.

GP di Turchia 2021: ordine d’arrivo

POSPILOTANAZ.TEAMTEMPO
1Valtteri BottasFINMercedes AMG Petronas Formula One Team58 Laps
2Max VerstappenNEDRed Bull Racing+ 14.584s
3Sergio PerezMEXRed Bull Racing+ 33.471s
4Charles LeclercMONScuderia Ferrari Mission Winnow+ 37.471s
5Lewis HamiltonGBRMercedes AMG Petronas Formula One Team+ 41.812s
6Pierre GaslyFRAScuderia AlphaTauri Honda+ 44.292s
7Lando NorrisGBRMcLaren F1 Team+ 47.213s
8Carlos SainzESPScuderia Ferrari Mission Winnow+ 51.526s
9Lance StrollCANAston Martin Cognizant Formula One Team+ 82.018s
10Esteban OconFRAAlpine F1 Team+ 1 Lap
11Antonio GiovinazziITAAlfa Romeo Racing Orlen+ 1 Lap
12Kimi RaikkonenFINAlfa Romeo Racing Orlen+ 1 Lap
13Daniel RicciardoAUSMcLaren F1 Team+ 1 Lap
14Yuki TsunodaJPNScuderia AlphaTauri Honda+ 1 Lap
15George RussellGBRWilliams Racing+ 1 Lap
16Fernando AlonsoESPAlpine F1 Team+ 1 Lap
17Nicholas LatifiCANWilliams Racing+ 1 Lap
18Sebastian VettelGERAston Martin Cognizant Formula One Team+ 1 Lap
19Mick SchumacherGERUralkali Haas F1 Team+ 2 Laps
20Nikita MazepinRUSUralkali Haas F1 Team+ 2 Laps

La fotogallery

13 Immagini

Lascia un commento