La FIA potrebbe cancellare il tempo in caso di doppie bandiere gialle

Secondo il direttore di gara Michael Masi il sistema potrebbe essere sperimentato già a partire dal prossimo Gran Premio degli Stati Uniti.

11 Ottobre 2021

Redazione - Autore

La Formula Uno non si sta evolvendo solo tecnologicamente, ma pure dal punto di vista normativo. Secondo quanto riporta il sito The Race, pare che dal prossimo GP degli Stati Uniti venga sperimentato un sistema di cancellazione automatica dei tempi sul giro quando vengono sventolate doppie bandiere gialle.

Un decisione che deriva pure per quanto accaduto questo weekend in Turchia, proprio nella controversia che ha riguardato Fernando Alonso. Il direttore di gara della FIA Michael Masi ha affermato che il metodo potrebbe essere rapidamente implementato per Austin dopo che sono state sollevate domande sulla mancanza di una penalità per Alonso durante le qualifiche di Istanbul.

Le regole della FIA richiedono ufficialmente di abbandonare il giro di qualifica quando sono attive le doppie bandiere gialle. Alonso è stato convocato dagli steward del GP di Turchia su tale base dopo le qualifiche, ma ha evitato la penalità standard di cinque posizioni in griglia per l’infrazione. La decisione di consentire ad Alonso di mantenere il suo quinto posto sulla griglia turca cozza con quella per cui Sebastian Vettel è stato penalizzato in Bahrain per aver completato un giro di qualifica nonostante le doppie bandiere gialle, sebbene avesse superato il punto in cui l’incidente era accaduto quando il segnale è stato mostrato.

Pertanto Masi ha detto che “molto probabilmente” adotterà un sistema di cancellazione automatica dei giri dalla prossima gara. Ha poi asserito che poiché il sistema di cancellazione del tempo sul giro è già impostato per le violazioni dei limiti di pista, è assolutamente fattibile adottare un rapido cambio di procedura per le “doppie gialle”.

Lascia un commento