Mercedes F1: la prestazione di Baku inaccettabile per Toto Wolff

Il team principal di Mercedes F1 Toto Wolff è ovviamente arrabbiato dopo la deludente gara di Baku. Ma quello che emerge è che almeno quest'anno la sfida per il mondiale è accesa

7 Giugno 2021

Franco Dei Cas - Autore

Il GP d’Azerbaigian è stato di certo una delle peggiori gare per la Mercedes da diverso tempo a questa parte, considerato che che il team tedesco è andato a punti in ogni gara dal GP di Gran Bretagna 2018.

L’occasione per riconquistare la testa del mondiale è sfumata nei giri finali dopo l’errore di Hamilton. Ma a parte la svista di Hamilton è apparso chiaro come Mercedes sia a Baku che a Monaco non fosse la monoposto più veloce, ed è quello l’obbiettivo a cui chiaramente aspira il team tedesco.

La rabbia di Wolff

A Monaco e qui, non avevamo una monoposto che fosse competitiva, punto“, ha commentato Wolff. “A Baku, la macchina non aveva il passo in quasi tutte le sessioni.

Sono così arrabbiato ma non ho dubbi. Questa è una squadra così forte che trasformeremo la rabbia in una forza positiva.” Ha continuato il team principal Mercedes.

Le prestazioni del team sono state di certo preoccupanti con solo sette punti nelle ultime due gara. In Azerbaigian specialmente Bottas non è stato mai in gara e invece di recuperare posizioni ne ha addirittura perse.

Se si considera inoltre che Mercedes aveva montato una nuova Power Unit a Baku il gap dalla Red Bull appare ancora più sostanziale. Con le monoposto del team austriaco che invece stanno ancora utilizzando la stessa PU Honda montata ad inizio stagione.

Finalmente una sfida per Mercedes F1

E anche se Hamilton non ha perso ulteriori punti da Max Verstappen, con i due che rimango separati di soli quattro lunghezze in classifica, la Red Bull con la vittoria di Perez ha preso le distanze nel mondiale costruttori.

CLASSIFICA F1 2021

La stagione è ancora all’inizio e di certo uno dei punti di forza Mercedes F1 è l’abilità di sviluppare la vettura durante la stagione. Gli ingegneri di Brackley saranno di certo già al lavoro per trovare nuove soluzioni in vista delle prossime gare.

E per quanto possa essere giustamente arrabbiato Wolff delle prestazioni del suo team, rimane il fatto che Mercedes ha praticamente distrutto al competizione negli ultimi sette anni è finalmente è arrivato il momento di vedere un mondiale combattuto.

Lascia un commento