Pirelli, completati i test sulle gomme da 18 pollici per la Formula 1 2022

I piloti della Formula 1 hanno sperimentato gli pneumatici Pirelli per la stagione 2022 per oltre 400 giri, completando i relativi test.

Pirelli
19 Ottobre 2021

Raffaele Sarnataro - Autore

[delta-speaker]

Gli pneumatici Pirelli sono pronti per la stagione di Formula 1 2022. L’azienda italiana ha infatti concluso il proprio programma di test per le gomme da 18 pollici che entreranno in vigore a partire dal prossimo anno.

L’ultimo giorno di test ha visto come protagonista il terzo pilota della scuderia Alpine, il russo Daniil Kvyat. Quest’ultimo ha effettuato diversi giri sul tracciato francese Paul Ricard, situato a Le Castellet. In totale, la marca di pneumatici ha organizzato 28 giorni di test.

Pirelli, i test per gli pneumatici 2022

Il 2022 sarà un anno all’insegna della rivoluzione per la Formula 1. Le trasformazioni riguarderanno anche le gomme, che saranno da 18 pollici anziché 13 come nella stagione attuale. Anche le singole monoposto faranno segnare numerose modifiche regolamentari. Oltre ai 28 giorni di prove stagionali, sono stati sostenuti altri 8 giorni di test tra il 2019 e il 2020 prima della pandemia di Covid-19.

Proprio il Coronavirus ha causato il rinvio delle nuove regole di un anno. Pirelli ha dichiarato che 19 piloti hanno provato i suoi pneumatici su 10 tracciati differenti, per un totale di ben 4267 giri percorsi, pari a circa 20 mila chilometri. I test si sono tenuti su condizioni sia d’asciutto che di bagnato. Al programma di prove hanno preso parte tutte le scuderie tranne la Williams, con la costruzione di vetture speciali per simulare i livelli di deportanza previsti nel 2022.

Il responsabile di Pirelli Motorsport, Mario Isola, ha fatto il punto della situazione a riguardo: “Lo scorso anno, la pandemia di Covid-19 ci ha costretto a rivedere i nostri programmi di test. Abbiamo portato avanti un programma di screening virtuale, ottimizzando il numero di prototipi fisici prodotti. Siamo tornati ai test in pista per 28 giorni nel corso del 2021. Lo sviluppo delle gomme è iniziato dal profilo e proseguito con la costruzione della base e la realizzazione delle cinque mescole da omologare nel 2022. Abbiamo ottenuto risultati notevoli grazie ai piloti attualmente impegnati nel campionato. Ci saranno altri giorni di test a nostra disposizione per il prossimo anno, con la chance di mettere a punto gli pneumatici con le nuove vetture”, ha concluso Isola.

Lascia un commento