Scuderia Alpha Tauri obbiettivo sostenibilità 2030 ed energia dal vino

Alpha Tauri delinea il suo programma di sviluppo per arrivare a zero emissioni nette per il 2030

12 Aprile 2021

Franco Dei Cas - Autore

Mentre la prestazioni in pista di Alpha Tauri nella prima gara della stagione sono state di certo incoraggianti. Vedi l’ottimo nono posto del debuttante Yuki Tsunoda. La scuderia con base a Faenza porta avanti anche progetti al di fuori della pista.

La Formula 1 e la FIA premono sempre di più per diventare un esempio di sostenibilità ambientale a livello globale. I team non stanno di certo a guardare e vista l’agenda per la de-carbonizzazione delle emissioni entro il 2030 Alpha Tauri ha presentato un progetto dettagliato che evidenzia come vuole raggiungere questo obbiettivo.

Energia a biomassa e fotovoltaico

Gran parte delle emissioni prodotte da un team di Formula 1 avvengono in realtà in fabbrica. Alpha Tauri si è già impegnata nel 2020 ad acquistare il 100% della sua energia da fonti rinnovabili. Per la fine del 2021 grazie ad un accordo con Enomondo sarà possibile per il quartier generale di Faenza rifornirsi di energia direttamente da un impianto di biomassa vicino. Lo stabilimento grazie agli scarti provenienti dalla produzione del vino genere energia termo-elettrica.

Per il 2022 è stato invece programmato di installare pannelli fotovoltaici in tutte le tettoie del parcheggio auto dei dipendenti. In maniera tale di poter produrre energia in-house.

Nuova Hospitality ai GP

Alpha Tauri e Red Bull hanno inoltre progettato e costruito una hospitality per le gare interamente in legno di larice e che andranno a condividere. Con un ottimo isolamento termico ed acustico il peso leggero permette a questa struttura di essere facilmente trasportata e spostata per ogni GP. Ovviamente tutti i cibi e bevande serviti durante il week-end della gara saranno in contenitori di vetro o lattine eliminando completamente l’uso della plastica usa e getta.

La facility verrà installata anche nel prossimo Gran Premio di Emilia Romagna ad Imola. Il tracciato dovrebbe essere un altra buona opportunità per Gasly e Tsunoda di portare a casa qualche punto. Pierre di certo avrà voglia di rivalsa dopo la sfortunata gara di apertura.

Lascia un commento