Una Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport restaurata come nuova

Bugatti ha impiegato 4 mesi per riportare questo raro esemplare del 2008 alle condizioni originali e poterlo dotare del certificato di autenticità “La Maison Pur Sang”

21 Luglio 2021

Andrea Spitti - Autore

Non è così usuale impiegare 4 mesi per restaurare completamente una vettura di soli 13 anni. Ma quando si parla di Bugatti, usuale è un termine che è meglio dimenticare. Così il marchio francese, di cui si è recentemente parlato per un possibile passaggio alla croata Rimac, ha deciso di restaurare una Veyron 16.4 Grand Sport 2.1 del 2008.

Il restauro fa parte del programma “La Maison Pur Sang” lanciato al Rétromobile di Parigi per mantenere in vita le hypercar storiche del marchio e certificarne l’autenticità. La Veyron è a tutti gli effetti il primo risultato del programma.

L’auto è un raro prototipo di Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport, presenta una carrozzeria White Silver metallizzato e interni in pelle Cognac. La show car, denominata “Grand Sport 2.1” ha debuttato a Pebble Beach nel 2008 e ha poi viaggiato per mostrarsi in vari saloni di Nord America, Europa e Medio Oriente.

Nel 2020, Bugatti ha riaquistato la Grand Sport 2.1 e l’ha prontamente sottoposta a un accurato restauro. Questo processo meticoloso ha riguardato la rimozione, la preparazione e la riverniciatura dei pannelli della carrozzeria.

All’interno, l’abitacolo è stato rinnovato con nuove finiture in pelle e tutte le parti in alluminio e in pelle sono state sostituite. Inoltre, è stata installata una nuova consolle centrale adattata alle specifiche originali dell’auto.

Per confermare l’originalità dell’esemplare, Bugatti ha esaminato il VIN (Vehicle Identification Number) e ha confermato che i numeri di identificazione impressi sui componenti chiave erano gli stessi. Questo è importante perché solo i modelli autentici e certificati sono accettati dai collezionisti.

Bugatti Veyron 16.4 Grand Sport 2.1 – Le foto

17 Immagini

Lascia un commento