I dipendenti Tesla creavano meme con le immagini delle telecamere

Video e foto ripresi delle telecamere dei veicoli Tesla sarebbero stati condivisi tra i dipendenti della casa americana violando la privacy

bram van oost 4xM5cytsdMo unsplash
7 Aprile 2023

Andrea Spitti - Autore

Se Europa e Cina hanno delle perplessità sulla modalità Sentry di Tesla, ciò che è emerso ieri non fa che avallare questi timori. Infatti un’indagine di Reuters ha denunciato come alcuni dipendenti Tesla abbiano condiviso tra loro video e immagini privati provenienti dalle telecamere delle vetture. Il rapporto parla di 9 ex dipendenti del brand americano descrivendone in dettaglio l’attività tra il 2019 e il 2022, periodo in cui avrebbero condiviso privatamente foto e video ripresi dalle auto.

Un bimbo investito e un uomo nudo

Tra le immagini diffuse ci sarebbero anche video di incidenti, tra cui un bambino investito da una Tesla che, stando a quanto detto da un ex dipendente, “si è diffuso a macchia d’olio”. Foto e video sarebbero stati condivisi privatamente, sia tra un dipendente e l’altro sia in gruppi di lavoratori più ampi. Sarebbero stati condivisi anche video inquietanti, tra cui una persona trascinata a bordo di una Tesla contro la sua volontà.

“A volte mi chiedevo se queste persone immaginassero che noi stavamo vedendo quelle immagini”, ha detto un ex dipendente a Reuters. Tra le immagini condivise ci sarebbe anche quella di un uomo nudo che si avvicina alla propria auto, ignaro che questa lo stia riprendendo. “C’erano un sacco di cose che io non vorrei che qualcun altro vedesse della mia vita”, ha confermato un altro.

Tesla e Musk non hanno voluto commentare lo scoop giornalistico. Ad ogni modo la casa automobilistica aveva affermato in precedenza che i dati raccolti vengono caricati in modo anonimo. Tuttavia i dipendenti hanno affermato che tra le informazioni a disposizione ci sono i dati sulla posizione, che potrebbero identificare il proprietario in base a dove sono stati raccolti.

Reuters ha affermato di aver contattato più di 300 dipendenti, ottenendo oltre una dozzina di risposte. Alcuni hanno affermato che le informazioni sono state condivise tra i lavoratori per scopi legittimi, come il riconoscimento dei segnali stradali e dei pedoni per i sistemi di guida autonoma di Tesla. Altri hanno però riferito che le registrazioni potrebbero essere una violazione della privacy.

I dipendenti hanno anche affermato che le immagini provenienti dalle auto dei clienti sarebbero state utilizzate come base per meme e condivise in gruppi tra gli uffici. Un dipendente sostiene che le persone promosse a posizioni manageriali erano spesso famose per la creazione di meme divertenti condivisi tra i lavoratori.

Lascia un commento