Volkswagen, accordi per soddisfare le regole sulle emissioni

Volkswagen stringe intese con altre case automobilistiche per acquistare crediti sulle emissioni

10 Maggio 2021

Roberto Rais - Autore

Il Gruppo Volkswagen ha raggiunto alcuni accordi con altre case automobilistiche per cercare di soddisfare le regole sulle emissioni in Cina e negli Stati Uniti. Ovvero, come precisa il proprio CEO, in due dei mercati in cui i suoi veicoli elettrici non stanno ancora vendendo in modo consistente.

Gli accordi raggiunti da Volkswagen

In una call con gli stakeholders di giovedì scorso, Herbert Diess non ha tuttavia precisato se la casa abbia scelto di accettare o meno l’acquisto di crediti da parte di Tesla per soddisfare le norme ambientali.

Ricordiamo che l’agenzia di stampa Reuters sostiene che la joint venture di VW con FAW ha stretto un patto con Tesla, proprio in tale ambito. Per il momento, però, non è arrivata alcuna precisazione da parte dei vertici della compagnia.

“In Europa siamo fiduciosi di riuscire a rispettare gli obiettivi della flotta“, ha detto Diess. Gli accordi di acquisto di credito che VW ha per la Cina e gli Stati Uniti “stanno diminuendo con il ramp-up della nostra strategia EV. E dovrebbero scendere a zero entro i prossimi due o tre anni”.

La lunga strada verso l’elettrico

Sebbene VW abbia fatto progressi nella corsa sui veicoli elettrici, le elevate vendite di auto con motore a combustione complicano gli sforzi di riduzione delle emissioni. E questo vale, si intende, soprattutto per i mercati extraeuropei. Stando agli ultimi dettagli forniti dalla società, infatti, più del 70 per cento delle auto full-electric VW vendute nel primo trimestre è attribuibile al vecchio Continente.

Lascia un commento