Come prolungare l’autonomia di un’auto elettrica in viaggio

Qualche semplice consiglio pratico per aumentare l'autonomia di un'auto elettrica e ritardare i tempi di ricarica.

16 Febbraio 2022

Roberto Rais - Autore

La nuova generazione di auto elettriche sta garantendo autonomie chilometriche sempre più importanti, permettendo così agli automobilisti di progettare in modo più sereno e confortevole ogni proprio viaggio.

Nonostante ciò, potrebbe essere utile ricordare che esistono diversi modi per aumentare l’autonomia della batteria dell’auto elettrica: suggerimenti pratici che saranno utili soprattutto durante la stagione estiva, considerato che è proprio il periodo in cui le temperature sono più alte a mettere a maggior dura prova il proprio sistema elettrico.

Tutelare l’auto dal sole

Prendiamo spunto proprio dalla considerazione a margine del paragrafo introduttivo per ricordare che, in fondo, il sole è uno dei peggiori nemici dei veicoli elettrici. Se dunque volete preservare l’autonomia della batteria dell’auto, sarebbe opportuno evitare di esporre il veicolo a temperature troppo alte.

L’esposizione prolungata del veicolo al sole, e il surriscaldamento che ne deriva, possono infatti ridurre l’autonomia di percorrenza. Meglio dunque, fin quanto possibile, parcheggiare l’auto in un box o, comunque, all’ombra e al riparo dai raggi solari.

Sfruttare la rigenerazione della frenata

Un secondo consiglio utile per prolungare l’autonomia della batteria è sicuramente quello di sfruttare la rigenerazione della frenata, o frenata rigenerativa. Questa particolare tecnologia consente, come intuibile, di recuperare una parte di energia nella fase di decelerazione dell’auto.

Così facendo è possibile prolungare la durata della carica della batteria dell’auto elettrica, soprattutto se si impara a frenare per ottimizzare la rigenerazione energetica: evitare di frenare in maniera brusca e improvvisa, ma decelerare in anticipo e sfruttare magari i tratti in discesa.

Rispettare i limiti di velocità

Rispettare i limiti di velocità non è utile solamente per evitare le multe. È altresì una fondamentale accortezza per dare una maggiore autonomia alle batterie delle auto elettriche. L’elevata velocità è infatti uno dei fattori che assorbe maggiormente l’energia dalla batteria, e ridurla permetterà di contenere i consumi in tal senso, assicurando qualche km in più verso la destinazione, con la ricarica originaria.

Usare l’aria condizionata con moderazione

Quando fuori fa caldo e le temperature dell’abitacolo sono particolarmente elevate, utilizzare l’aria condizionata potrebbe essere un utile strumento per migliorare il comfort di viaggio.

Peccato solo che l’uso dell’aria condizionata sia quanto di peggio ci possa essere per il consumo dell’energia della batteria. Meglio allora cercare di limitarne la fruizione a quanto necessario, riducendo il periodo di tempo in cui è in funzione l’impianto di climatizzazione. Maggiore è infatti questo tempo, e maggiore sarà anche il consumo di kW di energia.

Ricaricare la batteria prima che sia troppo tardi

Un altro consiglio particolarmente utile per prolungare la vita e l’efficienza delle batterie delle auto elettriche è quella di non far scaricare mai la batteria sotto la soglia del 20%. La ragione sottostante questa cautela è di natura chimica e mira a garantire una buona tutela degli equilibri tecnici della batteria.

La modalità Eco solo se serve

Tra le modalità di guida delle auto elettriche vi è molto spesso quella Eco che, a ben vedere, dovrebbe servire proprio a limitare i consumi. Ma è davvero così?

In realtà la modalità Eco nelle auto elettriche non serve tanto a risparmiare la batteria, quanto a limitare le prestazioni riducendo la potenza erogata. Questo potrebbe andare bene in ambito cittadino, ma se si sta guidando in ambito extraurbano potrebbe costringere il conducente a insistere più a lungo sul pedale dell’acceleratore. Meglio dunque limitare la modalità Eco solamente dove serve.

Studiare un po’ di aerodinamica

Quando si tratta di auto a batteria, eliminare gli ostacoli che potrebbero rendere più energivoro il viaggio è sicuramente opportuno. Anche perché, per evitare molti di tali tranelli, è sufficiente riporre un po’ di semplice attenzione.

Per esempio, se si guida con una modalità elettrica è sufficiente tenere i finestrini chiusi per evitare che il flusso d’aria all’interno dell’abitacolo rallenti il veicolo aumentando la richiesta di energia. Per la stessa motivazione sarebbe opportuno evitare di portare in auto dei pesi inutili.

Lascia un commento