BMW Motorrad collabora con tre customizzatori per la R 18

Da una nuova serie di collaborazioni arrivano tre versioni custom della BMW R 18: ecco come è stata trasformata la moto tedesca.

15 Aprile 2022

Roberto Rais - Autore

BMW Motorrad ha annunciato di aver collaborato con alcuni dei più noti customizzatori di moto del Canada per creare tre esemplare speciali che dimostrano ciò che è possibile fare con la R 18, un veicolo spinto da un motore da 1.802 cc, il più potente boxer BMW a due cilindri mai applicato a una moto di serie. Questo, dichiara il produttore, in combinazione con il design di ispirazione classica, la rende la base perfetta per i customizzatori come Wunderlich, che aveva precedentemente trasformato la BMW R18 in una bobber.

Ma quali sono stati i risultati ottenuti?

I customizzatori coinvolti nel progetto sono Jay Donovan, Augment Motorworks e Konquer Motorcycles. Jay Donovan ha chiamato la sua moto R 18 Future Cafe: il progetto è iniziato con il reindirizzamento dello scarico sopra la testa del cilindro, finendo poi sotto la sella. Il serbatoio della benzina è stato completamente ridisegnato e la sezione superiore è stata rifinita in alluminio nudo e lucido. I parafanghi anteriore e posteriore sono tagliati e rifiniti in nero per creare un look più elegante.

Augment Motorworks, nel frattempo, ha chiamato la sua creazione R 18 Tattooed Chopper. Il progetto è stato influenzato da Nick Acosta, che si è ispirato ai classici chopper americani. La moto presenta ora una verniciatura ispirata ai tatuaggi abbinata a una sissy bar, un supporto per il faro intagliato a mano, mini manubri a gancio, uno scarico e una sella personalizzata.

Infine, Konquer Motorcycle ha realizzato la R 18 Diamond Custom, il cui design è stato progettato da Rob Thiessen. La moto è un dragster factory custom che combina verniciatura metallica color bronzo e pinstriping con parafanghi anteriori e posteriori modificati. La sella personalizzata presenta un motivo a diamante.

BMW R 18 Custom – Le foto

  • 14
  • Immagini

    Lascia un commento