Ducati Panigale V4 opinioni e recensioni degli esperti

La Panigale V4 nasce con tecnologie del motorsport e vuole rendere fruibili le sue altissime prestazioni in pista anche ai piloti non professionisti

%
Basato su valutazioni di esperti del settore
31 Maggio 2022

Roberto Rais - Autore

La sportivissima Ducati Panigale V4 nasce sfruttando l’esperienza del marchio di emiliano nel Motomondiale e nella SuperBike. Nel 2022 il modello è stato aggiornato sotto ogni punto di vista, dall’aerodinamica al motore, dalla ciclistica all’elettronica.

Il cuore della sportiva Ducati è il motore Desmosedici Stradale da 1.103 cc derivato da quello utilizzato in MotoGP. È in grado di erogare 215,5 CV a 13.000 giri/minuto.

I recensori europei hanno molto apprezzato la facilità con cui si riesce a pilotare questa moto dalle altissime prestazioni. Difficile trovarle dei difetti, se non quelli riguardanti il prezzo e i consumi, ma la Panigale V4 non nasce affatto per essere una moto economica.

Ducati Panigale V4 2022 Design

Ducati Panigale V4 2022 presenta un nuovo design rispetto alla versione precedente, con una nuova carenatura rivista per garantire un miglior impatto sul piano aerodinamico, conferendo al veicolo un look ancora più aggressivo.

In particolare, rispetto alla generazione che l’ha preceduta, la Panigale V4 2022 apporta una nuova configura di ala a 2 elementi main e flap. Le ali sono più compatte del 40% e sono più sottili del 50% rispetto a quelle precedenti, pur conservando lo stesso carico verticale., che assicura stabilità in qualsiasi condizione di guida.

Altra novità riguarda la semicarena inferiore, ridisegnata per potenziare lo smaltimento del calore del radiatore dell’olio mediante l’aggiunta di estrattori laterali e altri collocati inferiormente nella parte rivolta al suolo. Il peso a secco è di 175 kg, l’altezza della sella è di 850 mm.

Ducati Panigale V4 2022 Motorizzazione

Ducati Panigale V4 2022 ha un motore Demosedici Stradale da 1.103 cm3 di derivazione MotoGP, in versione Euro 5, con 215,5 CV a 13.000 giri al minuto, con 1,5 CV di potenza in più rispetto alla versione precedente, che sale a 2,5 CV oltre il picco di potenza massima a 14.500 giri al minuto. Il motore può erogare una coppia di 123,6 Nm a 9.500 giri, e già dai 6.000 giri può mettere a disposizione l’80% della coppia massima disponibile.

Sul veicolo troviamo la nuova logica Ducati dei Power Mode, con 4 configurazioni motore: Full, High, Medium e Low:

  • Power Mode Full è la configurazione più sportiva, consentendo la motore di esprimere tutto il suo potenziale con curve di coppia senza filtri elettronici, con eccezione per la prima marcia
  • Power Mode High e Medium vantano un nuovo sistema di gestione delle mappe Ride by Wire con taratura dedicata per ciascuna delle dei marce
  • Power Mode Low è studiato per una guida su strada più confortevole, con potenza massima della moto limitata a 150 CV.

Ducati Panigale V4 2022 Ciclistica

La nuova Panigale ha prodotto importanti sforzi per mantenere il peso il più contenuto possibile. Abbiamo dunque un telaio front-frame in alluminio che sfrutta il motore Desmosedici Stradale in funzione portante. Lo chassis è poi completato dal forcellone monobraccio in alluminio, dal leggero telaio anteriore realizzato in magnesio e da quello reggisella in alluminio fuso in conchiglia.

Tra le altre caratteristiche, la nuova forcella abbinata al monoammortizzatore Ohlins TTX36 e all’ammortizzatore di sterzo Ohlins con sistema di controllo event-based, che permette al pilota di personalizzare l’intensità di intervento delle sospensioni in funzione di ogni singolo evento di guida, e modificare i parametri di funzionamento delle singole componenti hardware.

Panigale V4 è equipaggiata con cerchi fusi in alluminio a 5 razze, con pneumatici Pirelli Diablo Supercorsa Sp nelle misure pari a 120/70 ZR 17 sull’anteriore e 200/60 ZR 17 sul posteriore. Il sistema frenante si avvale invece di pinze monoblocco Brembo Stylema con quattro pistoncini da 30 mm di diametro ciascuna che lavorano su dischi da 330 mm di diametro. Al posteriore abbiamo invece un disco singolo da 245 mm con pinza a 2 pistoncini.

Ducati Panigale V4 2022 Elettronica

Il pacchetto di nuova generazione di Panigale V4 usa una piattaforma inerziale a 6 assi che intercetta in modo istantaneo gli angoli di rollio, imbardata e beccheggio, attivando in modo efficace tutti i controlli di assistenza al pilota. Tutte le funzionalità sono gestite mediante un display full TFT da 5” a colori ad elevata risoluzione e luminosità, integrato con il GPS e con il Ducati Multimedia System, che permette di accettare le chiamate in entrata, selezionare e ascoltare un brano musicale, ricevere notifiche SMS.

Per quanto invece concerne le funzioni di elettronica in senso stretto, Ducati Panigale V4 è dotata di:

  • ABS Cornering EVO
  • Ducati Traction Control (DTC) EVO 3
  • Ducati Slide Control (DSC)
  • Ducati Wheelie Control (DWC) EVO
  • Ducati Power Launch (DPL)
  • Ducati Quick Shift up/down (DQS) EVO 2
  • Engine Brake Control (EBC) EVO
  • Ducati Electronic Suspension (DES) EVO.

Ducati Panigale V4 2022 Prezzi

Il prezzo di Ducati Panigale V4 2022 parte da 29.990 euro.

Ducati Panigale V4 2022 Foto

8 Immagini

Ducati Panigale V4 specifiche tecniche

  • Prezzo da:25.190 €
  • Altezza sella850 mm
  • Serbatoio16 litri
  • Peso175 kg
  • Ultima versione2022

Ducati Panigale V4 recensioni esperti

Una selezione delle principali valutazioni dalle più importanti testate mondiali del settore automotive.

Valutazione: 10 / 10

Non saranno solo i professionisti a poter spremere ogni grammo della Ducati ora, è una superbike anche per i comuni mortali. Leggi recensione

Valutazione: 10 / 10

Ducati non solo ha reso la nuova moto più veloce in pista, ma l'ha anche resa più accessibile e facile da guidare. Leggi recensione

Valutazione: 10 / 10

Ti semplifica la vita e ti dà sicurezza nel punto di frenata sempre delicato all'ingresso di una curva. Non è radicale nel suo comportamento, ma tutto dolcezza. Leggi recensione

Valutazione: 10 / 10

È difficile trovare un difetto a questa moto dal punto di vista dinamico e bisogna chiamarsi Johann Zarco o Jorge Martin per poterla spingere al limite e trovare un difetto in essa. Leggi recensione

Valutazione: 9 / 10

L' impareggiabile dinamica di guida della Panigale è in realtà superata solo dalla sua incredibile controllabilità. Leggi recensione

Lascia un commento