Ricciardo vuole rimanere a lungo in Formula 1

Il pilota più in crisi del circus allontana le critiche e rilancia: “Voglio rimanere in Formula 1 e vincere un mondiale”

3 Giugno 2022

Luca Sgarbi - Autore

Difficile in questo momento trovare un pilota più in crisi di Daniel Ricciardo. E, come abbiamo ripetuto più volte, l’aggravante è che si tratta del quinto più pagato del Mondiale e con un curriculum di scuderie e vittorie notevole. Ma la crisi dell’australiano della McLaren è palese e sotto gli occhi di tutti. L’aussie più veloce del pianeta non è, però, tipo da mollare la presa e rilassarsi. Di lui nel paddock passa soprattutto il sorriso contagioso e un carattere solare e divertente a prescindere dalla positività o meno dei momenti che vive. E questa, in certi casi, può essere considerata la sua forza.    

F1 forever

Intervistato da racingnews365, Daniel Ricciardo ha ribadito di voler mantenere molto a lungo in Formula 1 e di essere animato dalla voglia di proseguire almeno per un paio d’anni. A meno che non s’insista sul pensionamento, allora in quel caso Ricciardo rilancia: “Più le persone mi chiedono [del pensionamento], più  io rispondo, ‘Vaffan*ulo, voglio restare più a lungo”.  Un sentimento talmente profondo, quello per i motori, che lo spinge persino ad accettare una vera e propria provocazione: “Il  tuo amore per lo sport dovrebbe farti venire voglia di guidare gratis. Farei questa mer*a gratis perché la amo così tanto!”

Motivazioni pesanti

Il pilota McLaren ha poi detto di avere questioni in sospeso, voglia di ottenere di più e di “avere le carte in regola per essere un campione del mondo e di rimanere nella storia sport”, dicendo di non volersi accontentare delle otto vittorie finora ottenute in Formula 1. Successi che lo rendono orgoglioso, ma non felice. Ricciardo, poi, cita ad esempio due piloti che considera forti e, al contempo, simboli delle diversa fortuna che può accompagnare un corridore. L’uomo dei record Lewis Hamilton e il suo centinaio di vittorie da una parte. E uno come Nico Hulkenberg che non ha mai vinto. “Puoi sempre giocare a quel gioco di ‘Uomo, guarda [Lewis] Hamilton‘. Ma potresti anche guardare indietro e [pensare], ‘Bene, guarda Hulkenberg”.

Futuro McLaren

L’australiano vede il suo futuro alla McLaren, con cui è legato da un contratto fino al 2023, e ribadisce di non aver altri team nella sua lista dei desideri e di ricercare stabilità. Peccato che in molti abbiano notato le parole sibilline pronunciate a Monte Carlo dal numero uno della scuderia, Zak Brown, che paiono allontanare Ricciardo dalla permanenza nel team. E lo stesso pilota di Perth è consapevole di dover far meglio: “Non sono solo io, è la squadra che vuole vedermi ottenere risultati migliori. Non sono solo io a non voler essere quattordicesimo”.

Lascia un commento